CORRI, CORRI, CORRI

banner-jesolo.info
banner-atvo
2MC impianti

CORRI, CORRI, CORRI

L’estate del tanto di tutto si avvia al termine? Non ne sarei così sicuro.

Corri corri corri corri corri corri. Il caos calmo d’agosto lascia tracce zuccherine che sembrano addolcire i palati e finalmente soddisfare, almeno spero, le tasche di chi per mesi ha sputato sangue. Vabbè, il lavoro è lavoro, la fatica è fatica, il sudore è sudore. E se un giorno scopriremo che ingenui puntavamo al meraviglioso e non ci siamo perciò accontentati dell’intensità degli attimi, saranno pruriti amari: ciò che rimarrà sarà il ricordo di un agosto del tanto, con tanta gente, tanti turisti, tanti eventi, tanto traffico, tante parole, tanto sole, tanto caldo, tanta tintarella. E tanti alberi buttati giù e tante maniche tirate su, non nel senso di maniche rincuorate ma di braccia affaticate, perché al cuor non si comanda, ma nemmeno al tempo.

Corri corri corri corri corri corri che anche agosto è andato e per chi come me ha la fortuna di abitare a Jesolo (anzi, mi correggo: per chi come a me è capitato di abitare a Jesolo) questa liturgia dell’estate che passa porta sempre con sé quel tantino di esaltante, di adrenalinico. Ciò che rimarrà sarà il ricordo di un’estate del tanto, con tanta gente, tanti turisti, tanti eventi, tanto traffico, tante parole, tanto sole, tanto caldo, tanta tintarella.

Corri corri corri corri corri corri che qui non è mica come una volta, che passato Ferragosto sembrava fosse finito tutto. Settembre, almeno nella sua parte iniziale, ormai da qualche anno è roba da leccarsi le dita: settembre del tanto, con tanta gente, tanti turisti, tanti eventi, tanto traffico, tante parole, tanto sole, tanto caldo, tanta tintarella.

Corri corri corri corri corri perché, ci crediate o no, siccome il lavoro è lavoro, la fatica è fatica, il sudore è sudore, da queste parti stiamo già pensando al Natale, a cosa succederà, a come si organizzerà la città per portarsi a casa la pagnotta. Sembra tutto già scritto, sarà un dicembre del tanto, con tanta gente, tanti turisti, tanti eventi, tanto traffico, tante parole. Forse perfino tanto sole, tanto caldo e tanta tintarella direi di no, quelli proprio no.

Corri corri corri corri corri perché sarà pur vero che l’Epifania tutte le Feste si porta via ma, calendario alla mano, finito gennaio Carnevale è dietro l’angolo. Con le sfilate, le maschere, i coriandoli e le comitive incolonnate lungo l’asse Jesolo-Venezia.

Corri corri corri corri corri perché poi arriva marzo, con i primi fine settimana soleggiati che odorano tanto di primavera.

Corri corri corri corri corri che poi arriva Pasqua. Che è pur vero che Pasqua, a differenza del Natale, quando arriva, arriva: ma quando arriva, vuole dire che ci risiamo. Idropulitrici sotto pressione, tutti pronti per un’altra stajon del tanto, con tanta gente, tanti turisti, tanti eventi, tanto traffico, tante parole, tanto sole, tanto caldo, tanta tintarella.

Alè, corri corri corri corri corri che va a finire che mi ritrovo a parlare dell’agosto 2018. Parola d’ordine: adattarsi alle circostanze, vivere con gli stessi oggetti.

Se hai fiato e gambe, corri corri corri corri corri corri. E occhio agli ostacoli.

Alberto Cavazzini
Scrivi a: direttore@vivijesolo.it

Altro da Tanto per dire

  • CORRI, CORRI, CORRI

    CORRI, CORRI, CORRI L’estate del tanto di tutto si avvia al termine? Non ne sarei così sicuro. Corri corri corri…

  • PAURE E PASSIONI

    PAURE E PASSIONI A Ferragosto ho scoperto Anaïs Nin, donna affascinante e controversa L’uomo è pigro. Pigro e timoroso. Timoroso…

  • VERDE-GIALLO-ROSSO

    VERDE-GIALLO-ROSSO Quando la sindrome da intersezione trasforma l'incrocio in luogo dell'arte. Verde-giallo-rosso, rosso-verde-giallo, giallo-rosso-verde. Qualche rara pausa giallo-intermittente, ma ci…

  • NIENTE DI PERSONALE

    NIENTE DI PERSONALE Riflessioni politicamente scorrette su una campagna elettorale qualsiasi Siamo sinceri, un po’ di pelo sullo stomaco ci…

  • A LEZIONE DA BEBE

    La normalità? Solo un’invenzione di chi è privo di fantasia. A margine della straordinaria giornata trascorsa con Bebe Vio, la…

  • SCOPRI L’INTRUSO

    Einstein, Razzi, Cavazzini: chi è secondo voi il vero bociacanocia? Tre cose di Albert Einstein mi hanno sempre affascinato: i…

  • SOCIAL E FAKE NEWS

    A forza di scrivere trolliate, la rete non funziona più. The Internet is broken. The Internet is broken. Internet non…

  • E BERTA FILAVA

    Una radiolina per le partite, uno smartphone per cosare. Cosa, non si sa. Possono un’immagine o un particolare contesto generare…

  • VUOI FARE UN TIRO?

    Fumo, alcol, gioco d’azzardo: quando un Paese prende di mira il nostro lato B Il recente dibattito sulla liberalizzazione delle…

  • PASSAMI UN PASS

    Un formidabile antistress, un cartoncino miracoloso che aiuta a vivere meglio non so se esista davvero una ricetta per vivere…

  • MI DIMETTO DA UOMO

    Indro Montanelli, l'eccezione della normalità e l'intelligenza sopravvalutata Chissà come avrebbe commentato Indro Montanelli la straordinaria escalation di terrore e…

  • L’HOMO LAMENTOSUS

    Un'invasione senza precedenti: si insinua silente tra di noi, poi attacca la solfa Dilagano in tutto il territorio esemplari appartenenti…

  • GLI INCHIAPPETTANDI

    I truffatori sono categoria vomitevole, ma spesso anche noi ci mettiamo del nostro Da qualche settimana mi sta contattando via…

  • VIVIJESOLO FAMILY

    Un ambizioso cambio di formato e altre novità. Comincia per VJ l'anno ventidue. Non-notizie dal non-inverno passato da poco. Dunque,…

banner-vivijesolocard
Banner-Jesolo-a-tavola
Banner-acquista-il-tuo-spazio
Banner-acquista-il-tuo-spazio

I commenti sono chiusi