GLI INCHIAPPETTANDI

banner-jesolo.info
banner-atvo
2MC impianti

I truffatori sono categoria vomitevole, ma spesso anche noi ci mettiamo del nostro

Da qualche settimana mi sta contattando via mail tal El Gordo per comunicarmi che ho vinto un milione di euro alla lotteria. Devo ritenermi proprio un uomo fortunato, visto e considerato che da giorni mi scrive anche tal Yu Change, intraprendente cinese in procinto di trasferire in Europa circa 20 milioni di dollari e con urgente bisogno di un conto corrente d'appoggio. Che, ovviamente, non poteva che essere il mio. In cambio dell'aiutino, garantisce una provvigione del 15% sul transato, su per giù 3 milioni di dollari. In entrambi i casi, per garantirmi il gruzzoletto, è sufficiente che comunichi ai suddetti le coordinate del mio conto corrente e/o della mia carta di credito, al resto pensano tutto loro.
E io, in circa un minuto, guadagnerei più o meno 4 milioni di euro, roba da far arrossire Montezemolo e Briatore messi assieme.

Diciamoci la verità, noi italiani con 'sta storia della moda, del buon vino e del buon cibo, un po' ce la tiriamo, ma in fondo siamo un popolo di bonaccioni e di creduloni, un po' infinocchiati e un po' infinocchiatori. E sicuramente infinocchiabili.

Quella dei truffatori è categoria vomitevole: siamo circondati da santoni e guaritori, stregoni e manipolatori, guru senza arte nè parte, scienziati senza scienza e pseudo commercialisti senza coscienza, personaggi privi di vergogna che giocano sulla buona fede, sulla fiducia, sull'ignoranza, sulla debolezza e talvolta, purtroppo sulla disperazione delle persone. Sanno spalmarsi in maniera viscida, come del resto è loro natura: sul come poi lo facciano, dipende solo da chi si trovano di fronte.

Però, a conti fatti, anche noi di tanto in tanto ci mettiamo del nostro, perchè ci piace credere nei piccoli miracoli. Non annusiamo il pericolo e ci mettiamo nei guai. Compriamo la neve disciolta del Tibet perchè fa fare tanta pipì (come se l'acqua del resto del mondo non facesse lo stesso effetto); tracanniamo l'introvabile e costosissima tisana di foglie d'albero della foresta amazzonica, che ovviamente abbiamo solo noi, perchè fa perdere peso a vista d'occhio (salvo poi accorgerci che non funziona e che forse il problema sta nelle ripetute di Banana Split).

Aggiungiamoci pure le truffe on line, i falsi invalidi, i falsi poveri e i falsi ricchi (categoria, questa, particolarmente a rischio), le griffe copiate, i grandi inchiappettatori e gli ingenui inchiappettati. E ci aggiungerei pure gli inchiappettandi, persone biologicamente predisposte a farsi fregare: lo dovrai pur percepire qualche sussulto in fondo alla schiena se stai comprando per 35,00 euro un anello in oro 24 carati con diamanti incastonati.
Certo, questo è un paese pieno di malandrini, ma anche a coglioni non siamo messi male. Senza rancore, eh? In fondo ciascuno può gestire il proprio b-side come meglio crede, basta essere consapevoli dell'uso che se ne fa.

Alberto Cavazzini
Scrivi a: direttore@nextitalia.it

Altro da Tanto per dire

  • CORRI, CORRI, CORRI

    CORRI, CORRI, CORRI L’estate del tanto di tutto si avvia al termine? Non ne sarei così sicuro. Corri corri corri…

  • PAURE E PASSIONI

    PAURE E PASSIONI A Ferragosto ho scoperto Anaïs Nin, donna affascinante e controversa L’uomo è pigro. Pigro e timoroso. Timoroso…

  • VERDE-GIALLO-ROSSO

    VERDE-GIALLO-ROSSO Quando la sindrome da intersezione trasforma l'incrocio in luogo dell'arte. Verde-giallo-rosso, rosso-verde-giallo, giallo-rosso-verde. Qualche rara pausa giallo-intermittente, ma ci…

  • NIENTE DI PERSONALE

    NIENTE DI PERSONALE Riflessioni politicamente scorrette su una campagna elettorale qualsiasi Siamo sinceri, un po’ di pelo sullo stomaco ci…

  • A LEZIONE DA BEBE

    La normalità? Solo un’invenzione di chi è privo di fantasia. A margine della straordinaria giornata trascorsa con Bebe Vio, la…

  • SCOPRI L’INTRUSO

    Einstein, Razzi, Cavazzini: chi è secondo voi il vero bociacanocia? Tre cose di Albert Einstein mi hanno sempre affascinato: i…

  • SOCIAL E FAKE NEWS

    A forza di scrivere trolliate, la rete non funziona più. The Internet is broken. The Internet is broken. Internet non…

  • E BERTA FILAVA

    Una radiolina per le partite, uno smartphone per cosare. Cosa, non si sa. Possono un’immagine o un particolare contesto generare…

  • VUOI FARE UN TIRO?

    Fumo, alcol, gioco d’azzardo: quando un Paese prende di mira il nostro lato B Il recente dibattito sulla liberalizzazione delle…

  • PASSAMI UN PASS

    Un formidabile antistress, un cartoncino miracoloso che aiuta a vivere meglio non so se esista davvero una ricetta per vivere…

  • MI DIMETTO DA UOMO

    Indro Montanelli, l'eccezione della normalità e l'intelligenza sopravvalutata Chissà come avrebbe commentato Indro Montanelli la straordinaria escalation di terrore e…

  • L’HOMO LAMENTOSUS

    Un'invasione senza precedenti: si insinua silente tra di noi, poi attacca la solfa Dilagano in tutto il territorio esemplari appartenenti…

  • GLI INCHIAPPETTANDI

    I truffatori sono categoria vomitevole, ma spesso anche noi ci mettiamo del nostro Da qualche settimana mi sta contattando via…

  • VIVIJESOLO FAMILY

    Un ambizioso cambio di formato e altre novità. Comincia per VJ l'anno ventidue. Non-notizie dal non-inverno passato da poco. Dunque,…

I commenti sono chiusi