Partiamo dalla semplicità Marjariasana, Posizione del Gatto

I n alcune posizioni di yoga più impegnative dal punto di vista fisico le sensazioni del corpo inevitabilmente arrivano mentre in altri asana più semplici serve più sensibilità ed attenzione per un sentire meno immediato. Prendiamo Marjariasana, la Posizione del Gatto. Ti metti in quadrupedia, le mani con le dita ben aperte sotto le spalle, ginocchia sotto le anche, così hai quattro punti di appoggio stabili. Il movimento di inarcare ed incurvare la schiena parte sempre dal bacino, come un’onda sale da vertebra a vertebra fino ad arrivare alla testa. Eseguilo lentamente, senza fretta in modo che sia il respiro a far partire il movimento, espirando incurvi la schiena ed inspirando la inarchi. Un aiuto per sentire meglio il movimento può essere dividerlo in tre parti: prima si muove solo il bacino in avanti ed indietro, il resto del corpo è fermo.

Espirando l’ombelico e pube si avvicinano, inspirando il bacino ruota ed il coccige va verso dietro, l’attenzione è sulle sensazioni della zona lombare, eseguilo più volte lentamente, puoi anche chiudere gli occhi. Dopo ti fermi, viene il movimento della parte alta della schiena, espirando incurvi, le scapole si allontanano, inspirando le scapole si avvicinano, lentamente dandoti del tempo, l’attenzione è sulle sensazioni della parte alta della schiena. Ti fermi e adesso si muove solo la testa, espirando mento verso il petto, inspirando si alza la testa e guardi davanti o verso l’alto, l’attenzione è sulle sensazioni del collo. Dopo averli percepiti separatamente collega i tre movimenti, insieme ti regaleranno sensazioni più complesse!

sponsored

About Author /

Laureata in Lingue, appassionata di yoga diventa insegnante Hatha E-RYT 200 Yoga Alliance, approfondisce i suoi studi in Italia e all’estero diventando insegnante di Yoga Spinale, Femminile, Yin ed in Gravidanza. Apre a Jesolo lo Studio Anahata per condividere l’esperienza e la gioia della pratica organizzando corsi ed eventi in un ambiente accogliente. Il suo motto è: lo yoga è la cosa migliore che puoi fare per te stesso e per gli altri. Per scrivere a Szilvia Dombovari: www.yogajesolo.it

Start typing and press Enter to search