Il nutrizionista risponde…pt2

Continua la nostra chiaccherata con  Nicoletta Pizzuti, un tecnico  nutrizionista veterinario. A Nicoletta chiediamo ancora:

Si sente molto parlare di “dieta casalinga”: In cosa consiste ? A chi è consigliata?

«La dieta casalinga è una declinazione della più ampia categoria: diete naturali. Normalmente viene intesa come casalinga quella dieta a fresco in cui tutti gli ingredienti sono cotti. Tutti i cani sani possono intraprendere un percorso dietologico naturale e casalingo. Ma anche molte patologie possono essere aiutate attraverso una buona dieta naturale, attenzione solo che deve assolutamente essere formulata da un professionista».

La dieta Barf: ci spieghi cos’è ? A chi è consigliata?

«La dieta Barf, invece, è un tipo di dieta naturale che prevede l’uso di carne prevalentemente cruda. Normalmente si utilizzano come integratore di sali minerali anche le ossa polpose di alcuni animali. Attenzione, però, la vera dieta Barf è molto elastica e flessibile, si adatta al soggetto per cui si studia, quindi, nulla è assolutamente necessario, ma bisogna saper fare le dovute sostituzioni. Anche qui la formulazione dovrebbe essere seguita da un professionista. Tutte le diete naturali hanno delle particolarità, perché grazie a queste si possono adattare alle esigenze dei singoli. Bisogna sempre fare molta attenzione però che se non si è del settore capire quali siano le esigenze non è facile».

Il cane può mangiare ossa?

«Sì e no. Le ossa possono essere pericolose in molti casi. Primo sono pericolose sempre se sono date cotte. L’osso è un tessuto “flessibile” se crudo, ma da cotto possiamo dire che perde questa caratteristica e diventa molto pericoloso se ingerito. Secondo, si dice che crude non siano un problema, la realtà dei fatti è che se non vengono gestite in modo corretto possono comunque dare spiacevoli risultati. Le ossa che si possono dare crude sono quelle cosiddette polpose (ricche di carne e, quindi, relativamente piccole come ali, schiene e colli) e all’interno di una dieta naturale. Ma il problema che non prendiamo mai in considerazione è che anche il cane deve essere introdotto correttamente al mondo delle ossa perché, se non abituato, il sistema digerente potrebbe far fatica a gestirle e digerirle. Quindi, la risposta è che anche per le ossa che si potrebbero dare è necessario avere grande consapevolezza».

Posso allungare del pane dal tavolo al mio cane?

«Il pane non è un alimento tossico, anche se è meglio non abusarne essendo calorico e poco nutriente ai fini di una dieta bilanciata. Dobbiamo anche ricordare che gli alimenti troppo elaborati alcune volte possono non essere particolarmente tollerati. Quindi, si potrebbe dare, ma con parsimonia, e solo se il soggetto non è intollerante».

About Author /

Debora Severo è una fisioterapista ed osteopata “umana” e svolge attività di libera professione nel suo studio di Vicenza e di Jesolo . È inoltre, specializzata in osteopatia animale, applicata al cane e collabora con diversi centri cinofili : “8 abbài sotto al cielo” a pordenone , Lulen club , Padova e Wonderdog a Vicenza oltre a svolgere attività specifica applicata agli equini.

Start typing and press Enter to search