Forno d’Asolo: Qualità totale E logistica d’eccellenza

L’azienda trevigiana leader nella produzione e distribuzione di prodotti da forno e pasticceria surgelati può contare su 25 piattaforme in tutt’Italia.
È così che riesce a distribuire i propri prodotti in condizioni ottimali a oltre 40mila punti vendita Horeca.

L’obiettivo della qualità totale impone a chi si propone di raggiungerlo – soprattutto nel mercato alimentare – di curare tutti gli aspetti e i minimi dettagli che permettano di arrivare a risultati di eccellenza. Prendiamo allora, quale esempio significativo, Forno d’Asolo, l’azienda leader nella produzione e distribuzione di prodotti da forno e pasticceria surgelati in Italia. Tale posizione di primato, in termini quantitativi e qualitativi, non sarebbe stata raggiungibile senza l’accuratissima gestione del processo produttivo, che si traduce in un catalogo ricco di tante proposte eccellenti; a questo aspetto principale, intuitivo, diremmo quasi “scontato”, Forno d’Asolo ha affiancato ormai da anni un’attenzione crescente al momento finale, quello del consumato da parte di una clientela sempre più esigente, sulla base di una considerazione: la bontà delle creazioni Forno d’Asolo deve essere valorizzata al meglio anche sul punto di vendita; e questo è possibile solo formando adeguatamente i gestori ed i loro collaboratori.

Con tale finalità è nata nel 2014 la FdA Academy, che accompagna gli operatori del canale Horeca in modo da consentire loro l’ottimale gestione dei prodotti Forno d’Asolo in tutte le loro fasi, dall’ordine all’offerta al consumatore.
Tra produzione e vendita c’è però una fase fondamentale: la logistica. Non curare quest’ultima significherebbe annullare gli sforzi (e i successi) delle fasi iniziale e finale, vanificando così tutto il processo. Una criticità che l’azienda con sede a Maser (Treviso) ha risolto in modo brillante, dotandosi di un imponente apparato di distribuzione che assicura in tutt’Italia, attraverso 25 piattaforme distribuite nella Penisola, da Nord a Sud, la perfetta e tempestiva consegna dei suoi prodotti – ricordiamo: circa 1.200 referenze per tutti i gusti, dal dolce al salato e per tutte le opzioni e le necessità, dalla colazione al pranzo o cena fino al dessert, sempre con consegna entro 24 ore dall’ordine. Tutto ciò, attraverso una rete capillare forte di 410 agenti e consegnatari che seguono alla lettera un protocollo standardizzato capace di garantire la massima freschezza e l’assoluta conservazione delle qualità organolettiche dei prodotti Forno d’Asolo.

Solo così, ad esempio, circa 190 milioni di cornetti Forno d’Asolo ogni anno raggiungono nelle descritte condizioni ottimali – trasportati da 160 mezzi a una temperatura fissata di -22° – a più di 40mila punti vendita in Italia oltre che a distributori partner in 52 paesi nel modo. Uno sforzo imponente che assicura i risultati auspicati e riscontrabili poi al palato. Dunque, la chiusura del cerchio della qualità totale.
In questo quadro generale, vale la pena accennare infine a Fresco, il servizio logistico gestito direttamente da Forno d’Asolo nelle zone di Jesolo, Bibione ed Eraclea. Lo citiamo perché è il prototipo di quanto suddetto; nato del Secondo Dopoguerra con La Donatella – azienda di Jesolo (Ve) fondata nel 1946 ed entrata ormai a far parte della galassia Forno d’Asolo – Fresco è oggi l’esempio migliore di come, grazie alla rete distributiva Forno d’Asolo, la qualità possa essere accessibile a tutti. Tempestivamente. In ogni variante. E dovunque.

X