Michele Zanetti è finalista del Città di Mestre

“La Gigia del Pass” di Michele Zanetti è finalista al Premio letterario Città di Mestre. Il romanzo narra le vicende di vita di una giovane donna, vissuta nello speciale e affascinante teatro ambientale del fiume Piave in corrispondenza di un passo a barca (tra Zenson e Romanziol) di cui la protagonista diverrà conduttrice nella scansione temporale degli anni che, dalla Grande Guerra, porteranno all’avvento del Fascismo e al suo successivo radicarsi nella realtà italiana e veneta.

Un’esistenza, la sua, costellata dalla nascita di tre figli, concepiti in momenti d’amore e di abbandono con altrettanti uomini di passaggio attraverso il traghetto sul Piave, tra le sponde di Romanziol e di Zenson. Uomini affatto diversi, per origini, per credo e levatura culturale; amori che la Gigia non rinnegherà mai.

I tre figli maschi, diversi essi stessi, per aspetto e personalità, ma allevati con commovente dedizione materna, superando l’ostacolo insidioso dei pettegolezzi e del moralismo bigotto imperante, saranno infine la sua ricchezza.

Un fiume, la Piave, al quale l’autore è molto legato e affezionato. «La Piave diventa essa stessa un personaggio da raccontare – ce ne parla con trasporto l’autore Michele Zanetti –, con le sue piene, i prigionieri austriaci che ne riparano gli argini dopo la prima Grande Guerra, con l’avvento del fascismo e il flusso dei camerati che vanno alla marcia su Roma».

ViviJesolo

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search