Richard Varano: «Vi presento le sculture di sabbia 2021»

Il 5 giugno l’inaugurazione della nuova edizione dell’evento più longevo della città

Richard Varano è stato campione del mondo di sculture di sabbia. Praticamente da sempre è direttore artistico della Mostra di Sculture di Sabbia di Jesolo. Anche grazie a lui, alcuni tra gli artisti più importanti a livello internazionale, arrivano in città per scolpire sulla sabbia opere incredibili.

Richard, che effetto fa ritornare a Jesolo?

 «Amo Jesolo e la considero una seconda casa, dato che ci vivo parte di ogni anno, in primavera e di nuovo in inverno, da decenni. Mi ricorda molto la spiaggia dove sono cresciuto, in Florida. Ho pensato a lungo di vivere a Jesolo a tempo pieno dopo essermi ritirato completamente, se mai lo farò».

Qual è il messaggio che si vuole dare con il tema di questa edizione?

«L’idea che speriamo di trasmettere in un senso di ironia, con gli animali protagonisti in tutte e tre le sculture, è un’allegoria o metafora della speranza e del cambiamento. Questo per ricordare alle persone, in modo umoristico, i momenti belli e importanti della vita così come li ricordiamo prima del Covid-19. Pensando a quello che è cambiato a causa della pandemia e l’impatto che questa ha avuto sulla società e sulla cultura».

Tra le novità, il fatto che realizzerete le tre statue in 3D.

«A rigor di termini, come arte, tutte le sculture sono tridimensionali rispetto a un disegno o un dipinto 2D, anche se la scultura è in bassorilievo o altorilievo. Le due sculture sulla strada sono completamente tridimensionali. Anche a causa di problemi tecnici che coinvolgono la gravità e la qualità scolpita della sabbia, è molto più complicato (e più rischioso) progettare ed eseguire una singola scultura completamente a tutto tondo, a 360 gradi”.

Quale il segreto per realizzare queste opere?

«Indipendentemente dal fatto che sia un hobbista dilettante che gioca sulla spiaggia a creare una scultura di sabbia in circa un’ora o due, o un maestro professionista che lavora su un progetto per così dire commerciale, ovvero su commissione, per più di un paio di settimane, il risultato finale o “prodotto finito” è sempre la somma di una formula che è il volume di sabbia che deve essere scolpito, oltre la quantità di tempo disponibile necessaria per eseguire qualsiasi livello di qualità di finitura a cui si mira, moltiplicato per il numero di persone che lavorano su una particolare scultura».

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search