Quella strana voglia di concerti e di cose nuove

Un parco. Un palco. Gli strumenti. Gli artisti. La gente. La gioia. Quando, qualche giorno fa, l’amico Luca mi chiamò per annunciarmi l’invio di un comunicato su un evento che aveva organizzato, quasi stentavo a crederci.

Un evento, della musica, con gente “vera” presente ad assistere, ad applaudire, a cantare. Strano, vero? Specie per una città come Jesolo che, fino al 2019, poteva vantarsi di organizzare quasi settecento tra piccoli e grandi eventi, manifestazioni, appuntamenti, che quasi non si riuscivano a trovare date per evitare che si accavallassero almeno quelli più importanti. E così quell’evento, quel Suonica Festival, organizzato in un parco, con la possibilità per mille persone di godersi il concerto, diventa una vera e propria esplosione di colori e di gioia. E per questo, anche per questo, assume un significato particolare, al di là dell’appuntamento fine a sé stesso.

È la voglia di ricominciare, è l’immagine di una Jesolo che non si ferma, che non vuole farlo, è la testimonianza di una realtà imprenditoriale sempre attiva. Come quella che continua a volere consegnare ai suoi ospiti sempre nuovi servizi. L’ultimo, in ordine di tempo, porta la doppia firma Federconsorzi-Next Italia. Ci perdonerete se ci auto citiamo, ma il progetto nasce proprio dal team che poi vi porta a casa questa rivista. D’altra parte noi siamo fatti così: non riusciamo a stare fermi, sempre con la mente in movimento, sempre pronti a darvi cose nuove e originali.

Fra qualche giorno troverete, in ogni ombrellone, un qrcode, attraverso il quale potrete accedere, con il vostro cellulare, ad una lista di servizi, dalle informazioni sulla sanificazione del vostro posto-ombrellone, fino all’accesso agli audio articoli di ViviJesolo (tradotti anche in inglese e tedesco, perché mica ci possiamo dimenticare del turista principe della città, quello, appunto, che arriva da Austria, Germania e Svizzera) e a Radio Jesolo Web. Benvenuti, insomma, nella spiaggia 3.0.

Ed a proposito di eventi e novità: complimenti a chi ha avuto l’idea di organizzare il concorso per il Club Sandwich più buono della città, iniziativa giunta alla seconda edizione. È la dimostrazione che le idee originali, unite alla caparbietà imprenditoriale, pagano sempre. Buona estate. E, bentornato a Luciano Pareschi ed al suo Caribe Bay.

Ci siete mancati.

Fabrizio Cibin

About Author /

Giornalista professionista, da anni è corrispondente per il NordEst di RTL 102.5 (operando nei settori informativi della cronaca nera, bianca e politica ed inviato per la redazione sportiva dallo stadio di Udine) e de Il Gazzettino. E’ stato autore e conduttore di programmi televisivi di emittenti regionali. Segue uffici stampa, soprattutto in ambito turistico. Moderatore di convegni. Presentatore di rassegne di incontri con gli autori di importanza nazionale e internazionale. Da tre anni è direttore responsabile della rivista ViviJesolo.

Start typing and press Enter to search