Seduti in prima fila, a goderci lo spettacolo

“Ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi…”. Vengono ancora i brividi a risentire il monologo del compianto Rutger Oelsen Hauer, nel film di fantascienza Blade Runner. A proposito, leggenda narra che la frase sia stata scritta e inserita nel copione dallo stesso attore recentemente scomparso, nonostante le resistenze iniziali di Ridley Scott. Meno male che è andata com’è andata, visto che è diventata una delle frasi cinematografiche più conosciute al mondo. Oltre che tra le più prese a prestito per riferirsi a cose viste che vanno oltre ad ogni immaginazione.

E chi siamo noi per non fare altrettanto? Perché, da buoni testimoni del vivere quotidiano (che da queste parti significa fare vacanza e divertirsi), sempre sul pezzo e, ci permettiamo di dirlo, mai banali, di cose ne abbiamo viste e raccontate veramente tante nelle ottanta pagine della nostra e vostra rivista.
Nel lungo, intenso, film dell’estate a Jesolo, abbiamo visto e raccontato storie, passioni ed eventi. Storie di imprenditori pronti a investire, in una città in cui credono, sempre nella speranza che il gioco sia veramente di squadra. Storie di vita di persone che danno l’esempio di come la forza e la voglia di vivere faccia superare tanti ostacoli, come quelle raccontate nello spazio “Scusate le ruote”, una più emozionante dell’altra. Storie dei protagonisti dei tanti eventi e manifestazioni che si sono svolti (o che si terranno nei prossimi giorni) a Jesolo, convinti che in questo modo si riusciva a viverli ancora più intensamente.

Purtroppo abbiamo sentito anche altro in questi mesi. Abbiamo sentito e letto gente scagliarsi in modo becero contro decisioni che erano umanamente solo da condividere in silenzio. Gente che alimenta il partito del “comunque non va bene”. Che dice di amare la città, ma poi rende pubbliche (con il mezzo dirompente ed incontrollato dei social) situazioni non positive invece di esaltare quelle che vanno bene (un po’ di amor proprio, perdio!). Che ha sempre un’idea migliore. Gente che… ma dove sono tutti, quando ci sono assemblee, incontri pubblici, luoghi e situazioni preposti per protestare e avanzare illuminanti nuove idee?
Ecco, tutto questo lo abbiamo sentito e non lo abbiamo raccontato. Anzi, sì. Lo abbiamo fatto volendo bene alla città e mostrando il suo lato migliore. E facendo parlare chi aveva comunque qualcosa di costruttivo da consegnarci. Pensando, in questo modo, di avere fatto un servizio a Jesolo e un bene ai suoi ospiti, da mettere sempre in prima fila. In fin dei conti possiamo sempre scegliere che film guardare. A noi è piaciuto questo. E ancora non è finito.

X