La manutenzione e la pulizia

La manutenzione della nostra bicicletta è fondamentale, come la pulizia. Non servono grandi interventi, ma serve cura e attenzione perché la nostra bici duri nel tempo. La manutenzione si divide in “ordinaria” e “straordinaria”. La prima non è altro che il controllo quotidiano di tutte le sue parti: è importante verificare sempre la pressione delle gomme, è facile che si sgonfino in poco tempo; sul fianco solitamente è indicata la pressione minima e massima. Accertiamoci che il copertone sia in buono stato e calcoliamo che, con l’aumento del carico, sia tenuta più alta. Un altro aspetto importante è quello di assicurarsi di avere con sé luci funzionanti;

oggi nel mercato troviamo luci ricaricabili con cavetto usb, così da non consumare troppe batterie. Cerchiamo di “ascoltare” la nostra bici: anche un piccolo rumore può essere il segnale di un problema da risolvere con tempestività. Una volta all’anno si dovrebbe fare un check-up completo della nostra bicicletta ed intervenire in quella manutenzione straordinaria che il nostro mezzo necessità. Ingrassare, con prodotti specifici i movimenti, la catena e le parti interne che proteggono i componenti dallo sporco e dall’acqua. Il controllo della tensione dei raggi e delle pastiglie dei freni sono fondamentali per la nostra sicurezza, le ruote devono sempre essere in asse e i freni non devono essere troppo lenti.

La pulizia è la manutenzione più importante: il lavaggio quotidiano permette alla nostra bicicletta di godere di lunga vita, basta un secchio, detersivo neutro, spugna e spazzola e possiamo usare anche un vecchio spazzolino da denti per le parti più difficili da raggiungere. Eliminare completamente lo sporco è fondamentale perché sabbia e polvere hanno un comportamento abrasivo su la vernice e soprattutto sui movimenti. Importante pulire anche nei punti più nascosti e controllare soprattutto che non si accumuli sporcizia nei pignoni, nelle corone, nel movimento centrale e nella catena.

Utilizziamo una pompa da giardino e non una lancia a pressione, così da non danneggiare le parti a chiusura ermetica. Terminato il lavaggio asciughiamo accuratamente con uno straccio il telaio e i componenti, è buona regola per evitare la ruggine d’asciugare la bici anche dalla pioggia.

Ricordiamoci che una bici tenuta in buone condizioni è quasi indistruttibile. Inoltre, la bici che “gira bene” è un piacere da guidare, ma la cosa che conta sempre è… felici in bici!

About Author /

È composto da guide cicloturistiche sportive, maestri mtb e accompagnatori specializzati della Federazione Ciclistica Italiana. Siamo in grado di orientare e proporre attività ed itinerari ciclistici in relazione alle eff ettive capacità individuali delle persone per le quali svolgere l’attività di accompagnamento, sia su strada che fuoristrada. Via Cà Silis 13 30016 Jesolo @realbikeguides info@realbikeguides.com

Start typing and press Enter to search