Una Ordinanza per un divertimento più sicuro

“Vogliamo fare capire ai giovani che con l’alcool non si scherza e un abuso può portare rischi per sé e per gli altri”. Così il sindaco Valerio Zoggia ha spiegato, in sintesi, il motivo dell’ordinanza che pone una regolamentazione al consumo degli alcolici. Previste alcune limitazioni, sempre nell’ottica di aumentare il livello di sicurezza di tutti gli ospiti, e non solo naturalmente, della città.

L’ordinanza vale per tutti i sabato notte, fino al 14 settembre, per la zona del Lido di Jesolo, arenile compreso, dalle 2 del sabato, fino alle ore 6 del giorno successivo. Cosa prevede. Vietata la vendita per asporto di bevande alcoliche in contenitori di vetro e in lattine, effettuata anche attraverso distributori automatici. La vendita è consentita per asporto solo per uso domestico, salvo che i contenitori dovranno essere chiusi e sigillati. Quindi, sempre negli stessi giorni e orari, divieto di consumare bevande alcoliche su suolo pubblico. Si potranno consumare all’interno dei locali, ma anche all’esterno nelle aree di pertinenza dei locali stessi. Nel caso, ad esempio, di feste in spiaggia, l’area di pertinenza diventa quella delimitata dal piano di sicurezza.

Le limitazioni si applicheranno anche per il ponte di Ferragosto, a partire dalle ore 20 di mercoledì 14 agosto e fino alle ore 6 di lunedì 19 agosto. Confcommercio sta, in ogni caso, predisponendo del materiale informativo da distribuire agli associati e, tradotto in inglese, francese e tedesco, affiggere all’ingresso dei locali, a servizio dei turisti.

X