la scoperta dell’acqua fredda

Stando a TV e giornali, come ogni anno infuria la battaglia contro il grasso corporeo, quello che a volte ci fa vergognare di indossare il costume per andare in spiaggia. Ma ho una buona notizia scientifica per voi. Oltre al grasso che noi consideriamo anti-estetico c’è anche un altro tipo di grasso, il grasso bruno, che è molto più compatto e ha una proprietà interessantissima: quando fa freddo, questo si scioglie per riscaldare il corpo di chi ne è dotato. Quel che è meglio è che non servono creme o medicine: è stato scoperto che un adulto che si esponga al freddo, all’acqua fredda in particolare, può aumentare la produzione di grasso bruno funzionale nel proprio corpo sostituendolo al grasso bianco di pancetta, cellulite e affini. Ebbene, dopo aver reso di comune dominio questa scoperta, sono curiosa di vedere quanto aumenteranno quest’anno le persone che andranno a fare il bagno anche se sentono l’acqua fredda…

P.S. in estate il mare non è abbastanza freddo per sviluppare questo processo fisiologico. Un buon motivo per venire a Jesolo anche d’inverno, non trovate?

Alice Stocco, classe ’86, è cresciuta mangiando liquirizia come Indiana Pipps e sognando di diventare una biologa.

Mamma di una piccola guerriera e di un piccolo simpaticone, ha scritto qualche libro e ha realizzato il sogno di essere davvero biologa. Adesso studia l’ecologia degli ambienti acquatici e, naturalmente, continua a mangiare liquirizia.

X