Pit-stop per le farfalle

Le farfalle e gli altri insetti impollinatori, come ogni essere vivente, hanno bisogno di acqua, buon cibo e riposo. Di solito basta il nettare dei fiori a rifocillarli, agendo proprio come una bevanda energetica per un atleta; tuttavia, la siccità impedisce ai fiori a produrne in abbondanza. Allora possiamo fare un favore a questi importanti animaletti mettendo a loro disposizione un liquido zuccherino in un semplice apparato, che ci permette allo stesso tempo anche di studiare le loro caratteristiche. Vi servono il coperchio di un barattolo, un po’ d’acqua, un cucchiaino di zucchero e alcuni sassi. Sciogliete lo zucchero nell’acqua e poi versate la soluzione nel coperchio. 

Posizionate i sassi dentro al coperchio, in modo che le farfalle possano raggiungere il liquido senza che ci cadano dentro, rischiando di bagnarsi le ali e non poter più volare. Lasciate il tutto in un posto a mezz’ombra in giardino, o in terrazzo, preferibilmente vicino a piante fiorite. Ci saranno buone probabilità che qualche farfalla o qualche altro insetto impollinatore molto stanco arrivi e si posi sui sassi per bere l’integratore che avete il loro preparato. Osservate come si comportano, senza disturbarli, e osservate quella specie di trombetta che usano per succhiare il liquido: è il loro apparato boccale, che si estende e riesce a raggiungere il cuore dei fiori e la loro corolla per prenderne il dolce liquido.

About Author /

Alice Stocco studia gli ambienti acquatici, esamina canne di palude e parla con le immagini satellitari. La sua famiglia dice che non è facile capire che lavoro faccia ma, d’altra parte, ciascuno cerca la felicità come può.

Start typing and press Enter to search