Quando San Lorenzo arriva ogni giorno

Tra pochi giorni, precisamente il 10 agosto, si ripeterà l’appuntamento che ogni anno tiene tantissime persone col naso all’insù, speranzose di intercettare le stelle cadenti della Notte di San Lorenzo. La tradizione dice di esprimere un desiderio se si è così fortunati da vedere la magica scia, ma questo aumenta la delusione se non si riesce a vederne nemmeno una, cosa che purtroppo succede non di rado a causa dell’inquinamento luminoso. Tuttavia, c’è da tenere a mente che oltre alle stelle cadenti visibili, che sono bolidi e meteoriti di una certa massa, ogni anno sul nostro pianeta cadono dalle trenta alle oltre quaranta tonnellate di polvere cosmica con massa uguale, o di poco inferiore, al grammo. Ciò significa che su di noi cadono almeno dieci chili di piccolissime stelle cadenti al giorno, che distribuiti per ciascun essere umano si tratta di un microgrammo e mezzo per ciascuno. Garantito.
Certo, non sarà la stessa cosa, ma non è rassicurante sapere che potremmo esprimere un desiderio ogni volta che vogliamo?

Alice Stocco, classe ’86, è cresciuta mangiando liquirizia come Indiana Pipps e sognando di diventare una biologa.

Mamma di una piccola guerriera e di un piccolo simpaticone, ha scritto qualche libro e ha realizzato il sogno di essere davvero biologa. Adesso studia l’ecologia degli ambienti acquatici e, naturalmente, continua a mangiare liquirizia.

X