Il presepe di ghiaccio chiude sfiorando le 43.000 visite

L’amministrazione ha festeggiato questa mattina con gli scultori dell’Accademia italiana ghiaccio artistico l’ottimo esito della prima edizione

Questa mattina il vicesindaco della Città di Jesolo, Roberto Rugolotto, e l’assessore al Commercio, Alessandro Perazzolo, hanno brindato con gli artisti dell’Accademia italiana ghiaccio artistico alla buona riuscita della prima edizione del presepe di ghiaccio. La raccolta di sculture ha chiuso il periodo di esposizione superando quota 42.800 visitatori.

Il presepe è stato inaugurato in piazza I Maggio, nel centro storico di Jesolo, sabato 4 dicembre 2021 e avrebbe dovuto accogliere visitatori fino a domenica 9 gennaio. Tuttavia, visto il grande successo raccolto nelle prime settimane, l’amministrazione ha deciso di prorogare la permanenza dell’esposizione fino ad oggi, domenica 30 gennaio.

La mostra si compone 20 statue a grandezza naturale che rappresentano la natività, i magi, i pastori e tutti altri personaggi tradizionali del presepe. Tutte sono state intagliate nel ghiaccio dal team di scultori dell’Accademia italiana ghiaccio artistico, guidato da Francesco Falasconi, maestro intagliatore che ha al suo attivo numerosi riconoscimenti. Proprio lui ha dato vita a questa squadra di artisti, di cui fanno parte anche Francesco Carrer e Matteo Renato, che hanno esposto le loro opere in diversi luoghi d’Italia.

La rappresentazione del presepe è stata custodita in queste settimane in una teca refrigerata di 65 metri quadrati, con un fronte lineare di 14 metri, mantenuta a una temperatura interna di -12 gradi. Nel periodo dell’esposizione, inoltre, gli artisti si sono esibiti dal vivo in diverse occasioni, realizzando una statua davanti agli occhi dei visitatori.

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search