Le mostre natalizie di Jesolo ricevono da sabato 4 le letterine dei bambini indirizzate a babbo natale

premiando i desideri sensibili all’emergenza climatica

LE DUE KERMESSE DIDATTICO-SCIENTIFICHE CON OLTRE 200 POSTAZIONI INTERATTIVE E 400 ESEMPLARI DI SPECIE ESOTICHE RIMARRANNO APERTE TUTTI I GIORNI DAL 4 ALL’8 DICEMBRE RICEVENDO BAMBINI E FAMIGLIE CON ELFI, FOLLETTI, SPETTACOLI DI MAGIA, ESPERIMENTI SCIENTIFICI E OCCASIONI DI FESTA NATALIZIA

Da sabato 4 a martedì 8 dicembre, weekend lungo dell’Immacolata, le mostre “Tropicarium Park” e “La Fabbrica della Scienza” rimarranno aperte tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso) inaugurando l’iniziativa “Non solo Christmas”. Per il ponte festivo infatti le strutture espositive del Lido di Jesolo si animeranno di elfi, maghi e folletti che inviteranno i bambini a scrivere sul posto o a imbucare dal recapito delle mostre letterine già preparate a casa indirizzate a Babbo Natale. Durante le festività 2021 la direzione della mostra scientifica e del parco zoologico ha deciso di sensibilizzare i visitatori sul tema della “Transizione ecologica” e per questo premierà i migliori desideri espressi dai bambini auspicando il rispetto dell’ambiente e la diminuzione dell’inquinamento responsabile del riscaldamento globale, oltre ad omaggiare tutti i partecipanti all’iniziativa con una “pergamena del buon auspicio” contenente un decalogo green con alcuni consigli utili per trascorrere il Natale in modo sostenibile.

Oltre a laboratori didattici, eventi di intrattenimento e spettacoli di magia per tutto l’arco del ponte festivo organizzati da vari animatori e dallo staff delle mostre, una particolare iniziativa a carattere educativo ecologico sarà organizzata dopo metà dicembre. Si tratterà dell’accensione dell’albero di fronte alla sezione “Predators” di Tropicarium Park che andrà ad aggiungersi al “Giardino di Natale” con le luminarie con led a basso consumo che, per una parte, saranno alimentate da energia elettrica rinnovabile prodotta da un generatore a dinamo installato su uno speciale risciò. Tutti i bambini saranno invitati a provare l’istruttiva esperienza di generare elettricità grazie alla forza cinetica sprigionata dalle proprie gambe che immediatamente verrà convertita in luce elettrica. “Siamo felici di poter contribuire a sensibilizzare sul tema ecologico ambientale” commenta la titolare delle mostre Monica Montellato “siamo convinti che se ognuno, nel suo piccolo, darà un contributo con le sue azioni sarà possibile realizzare grandi risultati. Questa consapevolezza deve partire dalle giovani generazioni”.

È la ricetta per le festività sulla quale punteranno gli staff delle mostre d’intrattenimento didattico-scientifico del Lido di Jesolo aperte negli spazi espositivi in via Aquileia 123 e del PalaInvent. “Vogliamo tranquillizzare i dirigenti scolastici e gli insegnanti che hanno prenotato a gennaio per le visite guidate dedicate alle scolaresche: se per qualche motivazione temporanea di quarantena dovranno posticipare la visita non c’è nessun problema” conferma la titolare Monica Montellato “a maggior ragione nelle giornate infrasettimanali fino a fine anno scolastico abbiamo riservato le mostre solo alle scolaresche proprio per garantire maggiore sicurezza sanitaria. Agli studenti proporremo un rinnovato percorso espositivo de La Fabbrica della Scienza come completamento e approfondimento dell’offerta formativa scolastica attraverso il metodo dell’imparare divertendosi declinato nelle principali aree tematiche della mostra: fisica, forze della natura, elettromagnetismo, spazio, luce, digitale. Il percorso didattico è completato da una sezione dedicata alla salvaguardia dell’ambiente ed è associabile al biglietto d’ingresso combinato del Tropicarium Park”.

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search