Nuova “Casa resiliente sottosopra”: apre sabato 19 febbraio “La Fabbrica della Scienza”

Tante le novità! Apre sabato 19 febbraio “La Fabbrica della Scienza” con la nuova ‘Casa resiliente sottosopra’ di 60 mq, il caleidoscopio, il totem di realtà virtuale per scoprire l’universo e la lavagna magica. Completamente rinnovata con oltre 200 postazioni interattive, per poi riaprire tutti i giorni dal 26 febbraio al 2 marzo nel periodo di carnevale

È pronta la grande avventura immersiva alla scoperta dei segreti della scienza da apprendere grazie al divertimento nella nuova mostra “La Fabbrica della Scienza”. La kermesse didattico-interattiva di 1100 mq al Lido di Jesolo, dedicata alle famiglie ed alle scolaresche, riapre i battenti alle ore 10.00 di sabato 19 febbraio nella sede di via Aquileia 123 (di fronte al Pala Invent) con un nuovissimo fiore all’occhiello: una graziosa “Casa Resiliente Sottosopra” di 60 mq (foto allegate) dove i visitatori avranno l’illusione di rivivere a testa in giù le normali attività che di solito sperimentano fra le mura domestiche come: accendere la tv, attivare la lavatrice, aprire il forno, passare l’aspirapolvere e distendersi nel comodo letto matrimoniale.

Il tutto con una novità: l’ambientazione della casa sottosopra è molto realistica ispirandosi ai giorni nostri a tal punto da interpretare anche le difficoltà e le speranze del periodo post pandemico che stiamo vivendo. I visitatori verranno catapultati in un’altra realtà già dalla sala Caleidoscopio che la precede caratterizzata da pavimento e soffitto a specchio. “Abbiamo realizzato col mio staff una ‘Casa Resiliente’ per trasmettere a tutti un messaggio di speranza e positività, prendendo la definizione dall’architettura: un alloggio con la capacità di ospitare e modificarsi rispondendo alle esigenze delle persone che ci vivono, in questo caso due genitori e due figli” spiega la titolare della mostra Monica Montellato “ma volutamente Sottosopra, interpretando simpaticamente a testa in giù alcuni aspetti incoerenti della vita attuale che ci troviamo ad affrontare dopo il lockdown e le restrizioni.

Fra le novità anche: 10 nuovi visori di realtà virtuale connessi al “Totem ad alta tecnologia” per sperimentare visivamente le esperienze alla scoperta delle formazioni cosmiche più misteriose, entrando nelle Nebulose, scoprendo come sono fatti i Buchi Neri o i pianeti del Sistema Solare proiettando i visitatori in una vivida esperienza fluttuante nello spazio astronomico; e la “Lavagna Magica” dove i bambini possono recuperare la manualità del disegno con matite, pastelli e pennarelli e poi animarla e digitalizzarla in 3D grazie ad uno scanner e all’intelligenza artificiale. 

Aperture tutti i sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso) mentre per il periodo di Carnevale dal 26 febbraio al 3 marzo le mostre di piazza Brescia “La Fabbrica della Scienza” e “Tropicarium Park” apriranno tutti i giorni con medesimo orario con un calendario ricco di eventi dedicati.

(Fonte: ufficio stampa Fabbrica della Scienza)

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search