Passaggio di consegne al Comando della Guardia Costiera di Jesolo

Oggi, venerdì 17 settembre 2021, presso il piazzale antistante lo storico Faro di Piave Vecchia, sede dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Jesolo, ha avuto luogo la cerimonia del passaggio di consegne fra il Capitano di Corvetta Francesco Sangermano ed il Tenente di Vascello Livio Unti. La contingenza del periodo ha imposto che la cerimonia di passaggio di consegne si svolgesse in modalità differenti da quelle tradizionali. Sobrietà e riservatezza per un evento che è stato, comunque, denso di significato morale. Il passaggio di consegne si è svolto alla sola presenza del personale Militare del Comando.

“Un percorso, il mio, che termina oggi con un traguardo, che sono orgoglioso di tagliare con tutti i miei uomini al mio fianco, quale legittima lode e meritato tributo per la tenacia e la passione quotidianamente dimostrata nel sostenere l’essere incondizionatamente al servizio della collettività”

con queste parole il Comandante Sangermano ha ringraziato con affetto il suo equipaggio, che gli ha consentito di affrontare al meglio questo intenso periodo, sottolineando il costante lavoro svolto a tutela della sicurezza del mare e delle spiagge, nonché le numerose attività di vigilanza condotte in ambito ambientale e demaniale, volte alla protezione e salvaguardia del delicato ambiente marino e costiero.

Personale al centro del discorso di commiato del Comandante Sangermano, che, in un altro passaggio ha detto: “Se, da un lato, ho potuto contare su una serie si leali e virtuosi professionisti, dall’altro, alle mie spalle, posso dire di essere stato incredibilmente previlegiato ad avere i migliori collaboratori: il mio equipaggio”.

Ventotto mesi di Comando, caratterizzati da risultati raggiunti, appunto, con la passione ed il credere nella possibilità di affrontare e superare anche le sfide più difficili. La mareggiata che ha colpito il Circondario Marittimo nella notte tra il 12 ed il 13 novembre 2019 ha causato importanti disagi lungo tutto il litorale, oltre che potenziali pericoli per la sicurezza in mare. “Chi, in quei giorni, era presente ricorderà che la risposta a quella emergenza è stata unitaria e coesa, permettendo così di superare l’impeto di quelle condizioni meteorologiche”.


Un percorso lungo tre estati, costellate non solo da attività operative, ma anche da eventi di comunicazione sviluppati in sinergia con gli Enti Locali che hanno riscosso numerose partecipazioni. Eventi organizzati per la promozione della cultura del mare, eventi svolti in suffragio dell’integrazione sociale e dell’inclusività, senza tralasciare tavoli tecnico-amministrativi per la continua ricerca di efficaci soluzioni per il superamento delle quotidiane sfide. “Lux ad nautas”. È con il motto della Guardia Costiera di Jesolo che il Capitano di Corvetta Francesco Sangermano ha voluto salutare il nostro litorale, il nostro incantevole angolo di alto Adriatico, prima di cedere la parola al Tenente di Vascello Livio Unti.

Il Comandante Unti ha sottolineato di essere onorato ed entusiasta dell’incarico conferitogli che svolgerà in continuità con il suo predecessore. Il Circondario marittimo di Jesolo, con i suoi 30km circa di litorale compresi all’interno di un vasto territorio di competenza, rappresenta una realtà che vive per molte attività produttive strettamente connesse alle competenze del Corpo delle Capitanerie di Porto. “Continueremo ad operare a tutela dell’ambiente marino e della sicurezza in mare, a favore della collettività tutta e di chi, dal mare e dalle spiagge, trae il proprio sostentamento”.

ViviJesolo

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search