Treno & Bus: ai turisti è piaciuta la formula ottimo il bilancio dell’esperienza attivata a Jesolo, Bibione e Caorle

Treno & Bus, la formula funziona.

Dopo il successo di “Jesolo Link”, sta funzionando molto bene anche il servizio avviato con “Bibione Link” e, più di recente, “Caorle Link”. Il progetto è semplice e funzionale allo stesso modo: grazie ad un accordo tra Trenitalia (Gruppo Fs Italiane) ed Atvo, l’Azienda di Trasporti del Veneto Orientale, i turisti (ma non solo), possono comodamente raggiungere le località di mare tanto care anche alla clientela straniera, con i mezzi pubblici, treno e bus per l’appunto, con un unico biglietto. Nel 2020 il progetto era partito con Jesolo. Sono 65 i collegamenti quotidiani di “Jesolo Link” fra la stazione di Mestre e Jesolo.

L’accordo prevede l’utilizzo di un unico biglietto che comprende, oltre al viaggio, il trasporto del bagaglio.Il progetto, avviato da Jesolo anche per tastare il polso del gradimento dei turisti che scelgono la costa veneta per fare vacanza, è talmente piaciuto, che si è potuto avviare anche il secondo step, con “Bibione Link”. Il 24 luglio il via ufficiale, con 34 collegamenti giornalieri tra la stazione ferroviaria di Latisana e la spiaggia di Bibione. Naturalmente la formula (biglietto che prevede viaggio e bagagli al seguito) è rimasta la stessa.

Infine nei giorni scorsi è stato aggiunto “Caorle Link”, il collegamento treno & bus anche per questa importante località turistico-balneare della costa veneta. Con un unico biglietto si viaggia in treno fino a Portogruaro e da qui, con i mezzi su gomma di Atvo, si raggiunge Caorle. Un servizio disponibile tutto l’anno, quindi  non solo al servizio dei turisti, ma anche a chi desidera visitare la città in altri periodi dell’anno.In tutti i casi i biglietti sono acquistabili nelle biglietterie Trenitalia, presso i self service in stazione, nei punti vendita autorizzati, on line dal sito di Trenitalia o direttamente da smartphone e tablet tramite la nuova app di Trenitalia.

IL PROGETTO IN NUMERI

Considerando il periodo 1 gennaio – 31 agosto 2021, sono stati venduti 6500 biglietti per “Jesolo Link”, risultando il servizio più venduto d’Italia. Numeri molto buoni anche per “Bibione Link”: circa 500 biglietti. Ora si attendono anche i primi dati di “Caorle Link”, servizio avviato, come detto, ai primi di settembre; si confida possa dare risultati altrettanto positivi.

“Il turismo rappresenta un settore strategico per la nostra azienda e per l’intera Città Metropolitana, nostro socio di maggioranza – ha commentato il presidente di Atvo, Fabio Turchetto –. Ecco perché investiamo molto per accrescere i servizi per i cittadini che vogliono raggiungere la costa veneziana. Questo progetto, nato dall’accordo con Ternitalia, aggiunge un ulteriore tassello alla crescita che Atvo sta facendo, importante soprattutto in un momento così difficile come questo. Importante e proficua la collaborazione con Trenitalia, con una progettualità comune a favore del turismo e per aumentare il livello dei servizi”. 

ViviJesolo

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search