Tempo: alleato o nemico?

Non esiste dono più grande del tempo di esserci, di vivere appieno il presente, ma non sempre ci riusciamo, anzi di solito spendiamo quasi la totalità del nostro tempo programmando il futuro o rimuginando sul passato. La maggior parte di noi è sempre impegnata con il lavoro, le affannate corse per riuscire a fare tutto, le preoccupazioni, lo stress. Gestire il nostro tempo si rivela sempre di più un compito arduo. Il livello di stress che questo produce non è per nulla da poco. Più sono le cose da fare, più aumenta il nostro livello di stress. Ma non è ancora il numero di obiettivi da raggiungere in giornata a farci del male, bensì la modalità con cui impariamo a gestirli. OGNUNO, dalla casalinga al manager, si confronta giornalmente con 24 ore di tempo da gestire, il più delle volte con affanno.

Il nostro mondo, quindi, si nutre di futuro e scadenze, perdendo spesso il gusto del presente e di quello che fugge. Sarebbe utile imparare a mettere un freno al nostro perdere tempo inutilmente, che è ben diverso di salvare del tempo da godere liberamente, anche investendo in ozio. Allo stesso modo, anche il fare troppe cose insieme ci regala l’illusione di fare prima e bene, mentre sarebbe meglio concentrarci sull’uno alla volta, rendendoci più attenti nell’essere presenti un passo dopo l’altro e sperimentando pienamente quello che stiamo facendo. Altrimenti, il tempo rischia di diventare una vera e propria spada di Damocle. Proprio così, il tempo può diventare un nemico quando siamo di fronte alla tavola imbandita della nostra vita, ricca di possibilità di gioia, soddisfazione, persino felicità, eppure, finiamo con l’inquinare tutto con la fretta e compiti da svolgere.

Uscendo dalla prigionia delle scadenze e delle clessidre, possiamo, invece, imparare a gestire efficacemente il tempo e trovarcelo accanto come il migliore degli alleati, il più prezioso dei doni. Il tempo di amare, di donarci, di guardare intorno a noi, emozionandoci per le piccole cose, il tempo da perdere passeggiando nel mondo, il tempo di scoprire cosa ci piace, chi, come vogliamo vivere. Il primo passo per avere il TEMPO come ALLEATO è pensare a ciò che ti piace fare, qualcosa che ti appassiona, ti stimola. Coltivalo, come una piantina, dalle acqua e amore, fai sì che cresca.
E poi:

  • COLTIVA LE TUE RELAZIONI: le relazioni amorose, quelle familiari e tra amici sono la chiave per la felicità. Non importa quanto dobbiamo lavorare e se abbiamo vari appuntamenti: il tempo per chi amiamo va trovato.
  • RIDI E GODITI LE PICCOLE COSE: apprezzate le piccole cose che vi accadono ogni giorno, perché un giorno quelle cose piccole potranno sembrarti grandi. Coltivate il senso dell’umorismo perché ci tiene in salute il corpo e giovane la mente.
  • NON SPRECARE IL TUO TEMPO: provate a dimenticarvi per un attimo del telefono e del computer, quotidianamente, è un ottimo modo per imparare a godersi il momento presente e non sprecare il tempo.PRENDITI CURA DI TE: concediti del tempo per te, anche solo 15 minuti al giorno, in cui puoi fare una passeggiata, ascoltare della musica, leggere un libro o anche solo stare in silenzio.

Il tempo scorre e non torna indietro e la vita non aspetta, non attende né pianifica, la vita accade in questo esatto istante, nel qui e ora. È in questo momento che tutto accade, che nascono le opportunità e i treni si fermano alle stazioni avvertendo di un arrivo che non si ripeterà più.

Petra Visentin è una psicologa clinica, psicoterapeuta sistemico – relazionale, mediatore familiare e terapeuta E.M.D.R. Svolge la libera professione presso il poliambulatorio POLI-MEDICA e lo studio INTELLIGERE a Torre di Mosto, oltre all’attività di consulenza e terapia rivolta al singolo, coppia e famiglia, si occupa di formazione in collaborazione con Enti pubblici e privati. Si occupa anche di supervisione e coordinamento di strutture per l’infanzia 0-6 anni.

Per scrivere a Petra Visentin: v
petravisentin@gmail.com

X