Jesolo Turismo, la geniale intuizione

La Jesolo Turismo è nata nel 1982 quando ero assessore al turismo. La sua gestazione durò più di un anno. Tutto scaturì da questa domanda: è mai possibile che un settore così vitale come il turismo non possa produrre risorse da investire per il suo sviluppo? La risposta non poteva che essere trovata nell’alleanza tra pubblico e privato: l’uno metteva la sua autorevolezza e la sua forza l’altro la sua creatività e la sua capacità operativa. Insieme – questa l’idea di fondo – amministrazione comunale e imprenditori privati (albergatori e commercianti) potevano creare un soggetto imprenditore capace di produrre reddito da investire in servizi e sviluppo per la città a vocazione turistica. Allora accarezzavo perfino l’idea che questo soggetto potesse essere uno strumento utile per l’attuazione di scelte urbanistiche. Si scelse la forma della società per azioni che ci sembrava la più coerente agli obiettivi. Quella scelta – allora unica in Italia – fece clamore. Non so se le leggi vigenti consentirebbero oggi una operazione del genere. Resto comunque graniticamente convinto di un principio: che lo sviluppo del territorio passa per una intesa vera tra pubblico e privato.

Giampaolo Rossi è stato assessore poi vice sindaco per una decina d’anni, occupandosi di varie materie,
tra cui cultura, turismo ed urbanistica. è stato fondatore e direttore de “La Voce di Jesolo”.

X