Scegliere la pianta giusta

Ecco delle semplici regole che vi permetteranno di scegliere la pianta giusta e di metterla nel posto giusto.

Fabbisogno di luce

Per le piante d’appartamento la luce disponibile è di importanza fondamentale. Prima di acquistare una pianta, rifletti con attenzione sul luogo dove vorresti collocarla: più è distante da una finestra, minore sarà la quantità di luce fruibile. Le tende filtrano ulteriormente la luce del giorno. Un luogo chiaro e soleggiato si trova entro 1 m da una finestra. A una distanza di 2 metri da una finestra l’ambiente è in penombra e a 3-4 metri è già molto scuro. In questo caso si consiglia l’installazione di un’illuminazione per piante. Oggi esistono bellissimi portalampada per lampadine con luce a giorno con cui sostituire la luce mancante.

Piante d’appartamento per luoghi ombrosi e poveri di luce

Nel loro luogo di origine, le piante più piccole delle foreste pluviali tropicali crescono all’ombra delle chiome degli alberi. Spesso sono piante d’appartamento resistenti che prosperano anche nei locali con poca luce e a una certa distanza dalla finestra più vicina. Le piante ideali per un’ubicazione di questo tipo sono le seguenti: Calathea, Dracena, Kenzia, Falangio, Pothos, Sansevieria, Aspidistra, Spatifillo, Filodendro, Zamioculcas e Felce.

Piante d’appartamento per luoghi luminosi e semiombreggiati.

In questa categoria si trova la scelta più vasta di piante d’appartamento. Infatti, vicino a una finestra, ma non in pieno sole, quasi tutte le piante crescono rigogliose. Ad esempio: anturio, palma da cocco, felce da appartamento, Yucca, orchidee, Ficus, Pilea, kenzia, Monstera, filodendro, Dieffenbachia, falangio, Calathea, Alocasia e Guzmania (famiglia delle Bromeliaceae).

Piante d’appartamento per luoghi in pieno sole

Presso una finestra rivolta a sud le piante sono spesso esposte a condizioni estreme: la luce e il calore intenso dei raggi del sole a mezzogiorno in estate; d’inverno l’aria secca che sale dal calorifero sotto il davanzale della finestra aumentando il rischio di proliferazione dei parassiti. Le piante succulente, come la Sansevieria, l’Haworthia, l’Alocasia, la Beaucarnea, la dracena e la Schefflera se la cavano bene in queste condizioni, ma anche diversi tipi di Ficus, banani nani ed edere.

About Author /

Progettista e compositore floreale, ha appreso questa professione attraverso l’attività di famiglia e molti studi in questo ambito. Propone realizzazioni romantiche, razionali, sensibili. Flowerdesigner nella storica fioreriaroma Jesolo, tutor nella trasmissione Detto Fatto su Rai2

Start typing and press Enter to search