Un vaso pieno di… elastici

Oggi vi insegnerò un semplice trucco per utilizzare dei vasi che solitamente io definisco “difficili” a causa della loro forma bassa e larga, che in genere vengono utilizzati per metterci frutta o caramelle, proprio per la loro complessità di gestione compositiva con il fiore fresco.
Per renderli utilizzabili proprio con il fiore fresco ci aiuteremo con, diciamo, uno strumento comune, presente sicuramente in tutte le case: l’elastico!
Il necessario per questa composizione sono: un vaso basso e largo, 10-12 elastici da ufficio, qualche fiore piatto come gerbere, anemoni, crisantemi, dalie etc.

Prendiamo il vaso e fasciamolo con gli elastici, mettendoli in modo un po’ irregolare, quasi a formare una griglia. Tagliamo i fiori all’esatta misura. in modo che tocchino il fondo del vaso e appoggino la corolla nella griglia formata dagli elastici. Aggiungiamo l’acqua con un goccio di candeggina che ci aiuterà a mantenerla limpida nei giorni successivi: ricordate comunque di cambiarla, anche se pulita, dopo due o tre giorni.
Nel cambio d’acqua non preoccupatevi di togliere gli elastici, sono idrorepellenti quindi non si rovineranno!

Morris Marigo
Progettista e compositore floreale, ha appreso questa professione attraverso l’attività di famiglia e molti studi in questo ambito. Propone realizzazioni romantiche, razionali, sensibili. Flowerdesigner nella storica fioreriaroma Jesolo, tutor nella trasmissione Detto Fatto su Rai2

morris@fioreriaroma.com
www.morrismarigo.it
Facebook
Tel. 0421 951167

X