Il caldo, come affrontarlo

Come comportarsi in presenza di afa e di temperature elevate

Ecco tutti i consigli da seguire per trascorrere una estate serena, con il caldo come amico Consumare pasti leggeri, facili da digerire, non grassi, evitando carni e insaccati; consumare molta frutta e verdura; bere molta acqua anche se non si ha sete ma evitare di bere bibite gassate, zuccherate o troppo fredde; limitare le bevande alcoliche. Abituarsi a riposare frequentemente; indossare indumenti leggeri e comodi, di fibre naturali come cotone e lino; se in casa c’è un familiare malato o anziano costretto a letto, assicurarsi che non sia troppo vestito. In casa usare tende per non fare entrare il sole; chiudere tapparelle o balconi nelle ore più calde; trattenersi nei locali più freschi;

limitare l’uso dei fornelli e del forno; se si usano ventilatori o condizionatori non indirizzare il flusso d’aria direttamente sul corpo; fare frequenti docce con acqua tiepida. Fuori casa evitare di uscire nelle ore calde della giornata (dalle 12 alle 17 circa); portarsi sempre dell’acqua fresca; non sostare al sole e usare un copricapo; in caso di necessità recarsi in strutture provviste di aria condizionata (Case di Riposo, Centri ricreativi per anziani o altri luoghi pubblici climatizzati). Non lasciare mai nessuno, neanche per breve periodo, nell’auto parcheggiata al sole.

Il decalogo per rimediare ai disagi del caldo:

1)     bere molti liquidi (2 litri di acqua al giorno);

2)     stare in casa nelle ore calde (tra le ore 12.00 e le 17.00);

3)     ventilare gli ambienti;

4)     indossare abiti leggeri, di colore chiaro, non sintetici;

5)     seguire una dieta bilanciata, caratterizzata da molta frutta e verdura;

6)     usare cappelli e occhiali da sole;

7)     non fare attività fisica nelle ore calde;

8)     non bere alcol e limitare i caffè;

9)     non sostare al sole e bagnarsi spesso;

10)  non modificare le cure che si stanno seguendo.

About Author /

Start typing and press Enter to search