ATVO: Autobus sempre Covid19-Free

150 TAMPONI SUI MEZZI E NESSUN SEGNO DELLA PRESENZA DEL VIRUS

150 tamponi, zero presenza del Covid-19 sui mezzi Atvo. Lo scorso inizio aprile l’Azienda di trasporti aveva avviato un servizio unico nel suo genere, per rassicurare gli utenti della completa garanzia della qualità di sanificazione dei bus: grazie all’accordo con la Chimicamente di Este (società che da oltre 15 anni effettua analisi nel settore ambientale e dei materiali), ogni settimana sono stati eseguiti dei tamponi all’interno dei mezzi, ovvero su maniglioni, sedili e campanelli; ma anche nelle sale d’attesa su poltrone, piani d’appoggio e maniglie delle porte. Lo scopo era di verificare se ci fossero state delle tracce di Covid-19.

Ebbene, su 150 tamponi eseguiti, in nessuno è risultato presente il virus.

“E questa è l’ulteriore dimostrazione dell’ottimo lavoro di sanificazione fatto fin dal principio”, ha commentato soddisfatto il presidente di Atvo, Fabio Turchetto. “La sicurezza di chi viaggia, oltre a quella dei nostri collaboratori, è prioritaria per noi – ha aggiunto Turchetto– per questo avevamo deciso di avviare anche questo ti procedura che ci permette di dare ulteriori garanzie ai nostri utenti”.

Come detto, i tamponi sono stati eseguiti dalla ditta padovana Chimicamente fino alla conclusione dell’anno scolastico. “Ogni settimana – spiega il direttore di Atvo, Stefano Cerchier – i mezzi che vengono utilizzati per le linee di maggiore fruizione, sono stati sottoposti a tampone: ciò significa che venivano raccolti campioni nei punti interni che più vengono a contatto con le persone, come i campanelli, i maniglioni di salita e discesa e i poggiatesta.

Nel caso in cui fossero risultate tracce di Covid-19, il mezzo sarebbe stato fermato

e sottoposto ai trattamenti specifici”. Non si è, dunque, verificato alcun caso.

Tra l’altro ad aprile anche i Nas dei Carabinieri avevano effettuato dei controlli specifici e tutti risultò in ordine, sia nei mezzi che all’interno dei terminal.

Atvo è l’unica azienda in Italia, assieme alla Mom di Treviso, ad avere effettuato i tamponi ai bus per la verifica di eventuali tracce di Covid-19.

“L’azione che abbiamo intrapreso – continua il presidente Turchetto – è una ulteriore rassicurazione per i nostri utenti, che sanno di poter viaggiare su mezzi sicuri, anche dal punto di vista sanitario”.

Per quanto riguarda il personale, circa il 75% ha completato il ciclo vaccinale (prima e seconda dose).

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search