Luna Ash, un talento da “1000/H”

È uscito da poco “1000/H”, ultimo singolo di Luna Ash, giovane cantautrice italo-giordana. Ha solo 26 anni ma tanta energia e passione per quest’arte, che l’hanno spinta a scrivere e a cantare la propria musica. Ha, inoltre, scelto Jesolo come sua nuova casa e noi l’abbiamo incontrata.

Ciao Luna, il 16 giugno è uscito il tuo ultimo singolo “1000/H”, com’è nato?

«Il singolo è nato durante un viaggio in treno di ritorno da Padova, dove abitava il mio fidanzato. Dopo avere trascorso un bel weekend assieme mi sono sentita ispirata e ho iniziato a scrivere».

Cosa volevi raccontare con questo pezzo?

«Il brano racconta di un sentimento descritto da analogie tra un amore intenso vissuto tumultuosamente, e la velocità, per questo motivo la scelta del titolo “1000/H”. Anche il videoclip, girato da Graziano Guastella, vuole comunicare questo sentimento».

Cosa o chi ti ispira nello scrivere le canzoni?

«L’ispirazione più grande arriva solitamente delle emozioni forti e non da persone in particolare. Questo è il mio modo per esprimere tutto ciò che normalmente trattengo».

Quando hai capito che tutto questo sarebbe diventato il tuo percorso?

«L’ho sempre saputo, l’arte fa parte di me da quando sono piccola. Ho frequentato il liceo artistico e l’accademia delle belle arti ma la musica è sempre stata fondamentale. Per moltissimi anni ho praticato danza a livelli agonistici e dopo un personale risveglio spirituale ho capito che la voce era il mezzo perfetto per comunicare le mie emozioni».

Quali artisti e quali generi ti influenzano maggiormente?

«Sono cresciuta con la musica che si ascoltava a casa con i miei genitori. Passavo ore ad ascoltare la discografia dei Beatles. Il mio percorso mi ha portata ad ascoltare i mostri sacri della musica internazionale. Gli artisti a cui mi aspiro per le sonorità sono i grandi nomi dell’RnB contemporaneo come Jorja Smith, Amy Winehouse che adoro, Khalid e Drake».

Che rapporto hai con la musica dal vivo?

«La musica dal vivo rimane il mio obiettivo principale. Scrivo e produco le canzoni proprio per poterle poi cantare davanti alle persone. Mi diverto molto sul palco perché oltre a cantare posso ballare con il pubblico».

Quale sarà il prossimo step della tua carriera?

«Diventare una star! Mi piacerebbe poter avere un futuro musicale anche al di fuori dell’Italia. I messaggi che voglio comunicare sono universali, senza confini. Per ora concentro la produzione in italiano ma ho scritto qualcosa anche in inglese».

I lettori di ViviJesolo dove possono ascoltare la tua musica?

«Potete ascoltare i miei singoli su tutte le piattaforme digitali come Spotify, Youtube, iTunes e Amazon Music».

Jesolo ormai è la tua casa…

«Io sono originaria della provincia di Verona e sono venuta a Jesolo la prima volta tre anni fa. Me ne sono innamorata all’istante. Sono tornata l’anno successivo per il mio compleanno e ricordo che ho perfino “litigato” con i miei amici perché non riuscivo ad andare via. L’anno scorso, invece, sono tornata per fare la stagione. Oggi abito stabilmente qui e l’adoro».

Adoro ogni forma d'Arte, l'importante è che venga dall'anima. Suonare, cantare, disegnare leggere e vivere il cinema sono le mie passioni.

Start typing and press Enter to search