La giusta bici, il comfort, le geometrie

L’estate è alle porte, ci prepariamo per lunghe pedalate che la bella stagione ci promette, ma prima dobbiamo conoscere alcuni aspetti, perché una buona giornata in bici non si trasformi in una sofferenza.

Oggi parliamo di confort e geometrie, la sella e il telaio di una bicicletta rappresentato il primo passo verso il benessere nella pedalata. Troviamo tanti modelli di sella in commercio, rigide o morbide, in pelle o in sintetico, larghe o strette, imbottite e non, anatomiche, da uomo o da donna, anti compressione. La sella è agganciata al reggisella, un tubo che si estende infilato nel tubo piantone, fissato con un collarino che ne permette la regolazione. Le selle ampie permettono un maggiore appoggio, sono più comode per tragitti brevi e producono però molti sfregamenti, le selle sottili e rigide sono più dure, annullano quasi gli attriti, ma richiedono un buon allenamento e una buona abitudine alla corsa, le selle con l’apertura nel mezzo, servono per scaricare la pressione frontale, ovvero quella concentrata nella zona perineale.

Il buco è pensato per dare più agio alla zona genitale e ridurre quindi la pressione. Il consiglio è di scegliere, a seconda dell’uso, e di indossare pantaloncini con imbottitura. Anche le geometrie influiscono molto sulla posizione e sulla comodità della bici. La capacità della bici di assorbire urti e vibrazioni dipende non solo dal materiale con cui è composta, (alluminio, acciaio, carbonio, titano) ma anche dalla sua geometria, cioè dagli angoli che si formano. Con gli otto tubi che formano una bicicletta, si creano due grandi triangoli, il più grande formato dal tubo orizzontale, dal tubo piantone e dal tubo obliquo, il secondo, doppio, formato dai foderi verticali e dai foderi orizzontali. Più gli angoli sono acuti, più le sollecitazioni saranno trasmesse dal telaio e viceversa.

Quando si acquista una bici oltre all’estetica è fondamentale pensare anche alla taglia. Una bici troppo piccola o troppo grande può rivelarsi molto scomoda e faticosa nella pedalata, può trasformare il piacere di una corsa in un vero e proprio tormento.

Importante valutare ed acquistare una bici della propria taglia. Le taglie delle bici da fuori strada, ad esempio, ripercorrono quelle dell’abbigliamento, XS, S, M, L, XL e sono definite dalla lunghezza del tubo piantone, che porta il reggisella, e dal tubo orizzontale….e felici in bici!!

About Author /

È composto da guide cicloturistiche sportive, maestri mtb e accompagnatori specializzati della Federazione Ciclistica Italiana. Siamo in grado di orientare e proporre attività ed itinerari ciclistici in relazione alle eff ettive capacità individuali delle persone per le quali svolgere l’attività di accompagnamento, sia su strada che fuoristrada. Via Cà Silis 13 30016 Jesolo @realbikeguides info@realbikeguides.com

Start typing and press Enter to search