Ciclabile di via Ca’ Gamba, iniziano i lavori

Allestito il cantiere, opere al via nelle prossime ore. Intervento in sede campagna per evitare disagi al traffico durante l’estate, stop ad agosto e poi ripartenza a settembre. Partita anche l’asfaltatura di via Cristo Re.

La pista ciclopedonale di via Ca’ Gamba prende forma. Questa mattina il sindaco Christofer De Zotti ha incontrato i vertici della società aggiudicatrice dell’opera, la IFAF Spa di Noventa di Piave, il direttore lavori Federico Capo dello Studio Martini Ingegneria Srl e il collaudatore, l’ingegner Francesca Saltarin, insieme all’assessore ai lavori pubblici Alessandro Perazzolo e al consigliere Ivano Molin per l’avvio dell’intervento. I lavori inizieranno nelle prossime ore e prenderanno avvio dal tratto prossimo all’incrocio con via Goldoni. Tutte le operazioni previste per i mesi di giugno e luglio avverranno in sede campagna, quindi senza occupare la sede stradale e di conseguenza senza creare disagi alla viabilità nei due mesi estivi. Ad agosto il cantiere si interromperà come previsto dai regolamenti per riprendere l’attività nel mese di settembre.

La nuova pista sorgerà sul lato Est, quello che guarda alla Pineta, e sarà lunga circa 2 chilometri, dall’incrocio con via Goldoni fino a via Corer, dove si congiungerà con la ciclabile di via Danimarca già esistente che poi prosegue in due direzioni lungo via Martin Luther King verso Ovest e lungo via Papa Luciani verso Est. L’opera avrà un costo complessivo di 3,3 milioni di euro, finanziati quasi interamente con fondi derivanti dal Piano Nazionale Ripresa Resilienza (PNRR). Un altro cospicuo contributo arriverà, invece, da Regione Veneto. I fondi europei, per la precisione, copriranno la spesa per 2.854.580 euro mentre quelli regionali aggiungeranno altri 300.000 euro. Tutto ciò determinerà una spesa totale per il Comune di circa 145.000 euro.

Lavori in corso anche in via Cristo Re dove si sta procedendo alla realizzazione di nuova finitura del manto stradale con materiale a basso impatto ambientale. L’amministrazione ha incontrato in questi giorni i residenti per definire insieme a loro un piano di interventi che consenta di procedere all’opera creando il minor disagio possibile. La soluzione progettuale consentirà di rendere maggiormente fruibile il percorso al lato del Sile che si collega con il centro storico e, in prospettiva, prosegue lungo il tratto di argine lagunare fino a Torre Caligo il cui intervento di realizzazione è in fase di sviluppo da parte di Regione Veneto tramite la società Veneto Strade Spa.

L’area oggetto di intervento è lunga 3 chilometri, in prosecuzione della parte già asfaltata realizzata negli anni ‘60, che pone in comunicazione il centro del paese con la chiesetta votiva del Cristo Re. Interessa l’argine destro demaniale del fiume Sile su alveo della Piave Vecchia, attualmente inghiaiato sulla sommità e frutto di continui interventi di sistemazione della sede carrabile. I lavori prevedono una spesa complessiva di 635.000 euro.

(Fonte: ufficio stampa Comune)

Autore /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search