Alla genetica non si comanda

Quando decidiamo di prendere un cane, spesso lo scegliamo perché ci piace fisicamente, non indaghiamo su quale sia la sua indole di razza. Pensiamo che il cane piccolo, proprio perché tale,  stia bene in appartamento e non indaghiamo sul fatto che, ad esempio, un Jack Russel, pur essendo “piccolo”, ha l’energia di un leone e, se privato della giusta attività, troverà comunque il modo di farla lo stesso, magari scavando un tunnel nel retro del vostro divano! Come mi comporto con un cane nato con una genetica predefinita ma io l’ ho preso solo come cane da compagnia?

Proviamo a fare un po’ di chiarezza.
 Il gruppo Enci (ente nazionale della cinofilia italiana) ha suddiviso le razze in 10 gruppi:
 1. Cani da pastore e Bovari (escluso i bovari svizzeri);
 2. cani di tipo Pinscher e Schnauzer-Molossoidi e cani Bovari Svizzeri
 3. Terrier
 4. Bassotti
 5. cani di tipo Spitz e Primitivo
 6. segugi e cani per pista di sangue
 7. cani da ferma
 8. cani da riporto, cerca acqua
 9. compagnia
 10. Levrieri

Ora ci facciamo aiutare da Daryl Luccon, educatrice cinofila.

Ogni gruppo ha una sua macro attitudine e sono state selezionate all’interno di ogni gruppo le singole razze per le più svariate esigenze che servivano all’ uomo.
 Non starò qui ad “annoiarvi” con la spiegazione e la ricerca di tutte le razze nei vari gruppi, ma è bene che diate una sbirciata ai singoli gruppi, prima di prendere un cane. Prima di prendere un cane, oltre all’aspetto estetico devo assolutamente capire qual è il carattere della razza che sto prescegliere, la predisposizione e la genetica.  Se voglio un cane da pastore ma le “pecore” non gliele farò mai vedere e non sono una persona dinamica… il Border Collie o altri pastori non faranno al mio caso. 

Se ho figli e non sopporto che il mio Fetriver mi porti qualsiasi cosa si lasci per terra… il Labrador o il Golden non sarà la mia scelta.
 Se ho un cane da caccia e non sopporto che il cane scappi rincorrendo la selvaggina quando siamo in passeggiata… dobbiamo prevederlo.
C’è  sempre una soluzione al problema, ma andare contro ad una genetica è cosa folle e, soprattutto, controproducente.  Se vi trovate in questa situazione fatevi aiutare da un educatore/addestratore che saprà indicarvi delle soluzioni ma, soprattutto, dovrà aiutare il vostro amico a 4 zampe nel fare una vita felice e serena.

About Author /

Debora Severo è una fisioterapista ed osteopata “umana” e svolge attività di libera professione nel suo studio di Vicenza e di Jesolo . È inoltre, specializzata in osteopatia animale, applicata al cane e collabora con diversi centri cinofili : “8 abbài sotto al cielo” a pordenone , Lulen club , Padova e Wonderdog a Vicenza oltre a svolgere attività specifica applicata agli equini.

Start typing and press Enter to search