Cavallino-Treporti, la batteria Pisani si mette in mostra

Nuove esposizioni e percorsi digitali al museo Batteria Vettor Pisani

Si tratta del forte militare di Cavallino-Treporti, comune confinante con Jesolo costruito dal 1909 al 1912, utilizzato durante la Grande Guerra per fronteggiare la il fronte del Basso Piave. Nella corso della Seconda Guerra Mondiale ospitò una postazione di artiglieria contraerea. Restaurata nel 2017, gli spazi della Batteria sono stati studiati non solo per un recupero del patrimonio che rappresenta, ma anche per renderla porta d’accesso a tutto il complesso storico Via dei Forti. Al suo interno si possono trovare varie esposizioni, ognuna caratterizzata da uno specifico tema legato alla Grande Guerra e al territorio di Cavallino-Treporti. Nelle scorse settimane la mostra è stata riaperta al pubblico.

La grande novità di quest’anno è la sezione multimediale, ideata per coinvolgere maggiormente il visitatore dandogli la possibilità di immergersi completamente nella storia. Tutto ciò è permesso grazie alla realtà virtuale di cui è stata dotata la “Sezione Multimediale”, che consentirà ai visitatori di percorrere la storia della Grande Guerra attraverso approfondimenti legati ai temi dei percorsi e alle aree di esperienze sensoriali presenti.

La tecnologia entra, poi, anche nel percorso dedicato ai più piccoli. La caccia al tesoro del draghetto “Arti” è diventata infatti digitale, grazie alla collaborazione con il VeGAL, che ha arricchito il percorso con alcune tappe multimediali ed interattive.

Le mostre

Sono cinque le mostre allestite all’interno della Batteria Pisani. Il visitatore può ammirare “Schegge, oggetti della Prima Guerra Mondiale”, un percorso che introduce i momenti di vita quotidiana del soldato, quest’anno con l’aggiunta di alcuni frammenti dell’esposizione “Sanità, percorso con oggetti e racconti vissuti”. Oltre a questi, in collaborazione con l’Associazione IV Novembre, sono presenti le collezioni private di Erminio Scarpa, Stefano Cecchetto e Alessio Enzo. In esposizione anche “Uomini in mare, 1915-1918 La Grande Guerra in Alto Adriatico” che  raccoglie i cimeli della collezione privata del collezionista Furio Lazzarini; “Collezione Rino Ferro”, un’esposizione temporanea di reperti quali strumenti di lavoro e oggetti legati alla difesa bellica;

“Restauro delle Batteria V. Pisani e Amalfi”, un percorso dedicato al progetto di recupero e valorizzazione storica di Batteria Vettor Pisani, con accenni alla storia di Batteria Amalfi di Punta Sabbioni il cui restauro conservativo del corpo centrale è stato avviato recentemente e “Sistema difensivo di Cavallino-Treporti”, una installazione che rappresenta  la complessiva delle fortificazioni del litorale a difesa di Venezia, che tutt’oggi si possono osservare percorrendo Cavallino-Treporti.

Scheda

Il museo Batteria Pisanisi trova a Cavallino-Treporti in via Vettor Pisani 40, (località Ca’ Savio), le mostre sono visitabili dal martedì alla domenica, dalle 10.30 alle 18 (ultimo ingresso ore 17.15). Info e prenotazione: Tel +39 041 2909555; Cell. +39 348 3164470; Mail: info@viadeiforti.it

ViviJesolo

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search