La Trasmissione il movimento e la meccanica della pedalata.

Il potente motore della bicicletta sono le nostre gambe ma, per trasformare in movimento la forza impressa sui pedali, abbiamo bisogno di componenti meccanici come la guarnitura, le corone, la catena e i pignoni. La spinta che le nostre gambe imprime sui pedali si trasforma in movimento solo grazie alla “trasmissione”, l’insieme di queste parti.

Vediamo in breve da quali elementi è composta la parte meccanica più importante della bicicletta. I pedali più diffusi sono delle semplici pedane corrugate forate, solitamente con due lati identici, con catarifrangenti sui bordi. Ci sono pedali a sgancio rapido SPD (Shimano Pedaling Dynamics), per una maggiore efficienza soprattutto nell’attività sportiva, ma necessitano di scarpe apposite con tacchette fissate sulla suola della scarpa per accoppiarsi con il pedale; i pedali sono avvitati alle pedivelle lunghe leve che, con la corona centrale, formano la “GUARNITURA”. A seconda della dimensione della corona o delle corone, misurata con il numero dei denti, si svilupperà un maggiore o minore impulso nella pedalata.

In linea di massima, una corona grande farà compiere diversi giri alla ruota con una sola pedalata, così da percorrere più strada. Le bici possono avere una o più corone, anche se, nel mercato sportivo, si stanno diffondendo sempre di più biciclette con mono corona.
Nella corona scorre la catena, un elemento essenziale per la corsa delle bici, la quale garantisce il movimento e trasferisce la forza impressa sui pedali alla corona, ai pignoni e, quindi, alla ruota posteriore. E’ formata da maglie in acciaio collegate da perni ed è importante sapere che la lunghezza della catena varia a seconda del numero dei cambi, dato dal pacco pignoni posteriore, la sostituzione della catena dopo un periodo è fondamentale per una buona manutenzione della bicicletta.

Il pacco pignoni posteriore, detto anche cassetta, completa la trasmissione, composto da corone dentate di varie dimensioni, da una fino a dodici. Il sistema è predisposto per fare resistenza se ruotato in senso orario, quando si pedala, mentre ruota liberamente in senso antiorario. Tutto il sistema della trasmissione lavora grazie al cambio, che permette di trasferire la catena da una corona o pignone all’altro; questa funzione è svolta dal Deragliatore anteriore e posteriore, braccetti, bilanciere e molle azionati da un cavo in tensione.

I diversi rapporti di marcia nascono dalla necessità di affrontare con agilità le diverse pendenze, quindi in salita si utilizzeranno rapporti bassi detti corti e in pianura o in discesa rapporti lunghi. E… felici in bici!

About Author /

È composto da guide cicloturistiche sportive, maestri mtb e accompagnatori specializzati della Federazione Ciclistica Italiana. Siamo in grado di orientare e proporre attività ed itinerari ciclistici in relazione alle eff ettive capacità individuali delle persone per le quali svolgere l’attività di accompagnamento, sia su strada che fuoristrada. Via Cà Silis 13 30016 Jesolo @realbikeguides info@realbikeguides.com

Start typing and press Enter to search