Ironman 70.3 parte due: ci siamo!

Domenica 9 ottobre si svolgerà la seconda edizione di Ironman 70.3 Venice-Jesolo. Sold out di iscritti

Le caratteristiche tecniche lo rendono un percorso particolarmente appetibile per tutti coloro che hanno necessità di “fare tempi”. Anche per questo la seconda edizione dell’Ironman 70.3 ha già fatto registrare il tutto esaurito, nonostante lo slittamento di qualche giorno (data inizialmente prevista il 25 settembre). E, soprattutto, tra questi ci saranno anche tanti atleti professionisti. C’è, dunque, molta attesa per questo appuntamento, segnato per domenica 9 ottobre, con partenza ed arrivo dalla zona spiaggia del Faro, caratteristica e in qualche modo centrale rispetto ad una competizione che vedrà coinvolti anche i comuni di Cavallino-Treporti ed Eraclea.

Una sfida che, nonostante sia dimezzata rispetto alla gara completa, che spinge gli atleti al limite della sopportazione fisica e mentale. Un percorso faticoso, immersi nella natura e nella bellezza del territorio, per aggiudicarsi il miglior tempo e conquistare la vittoria.

L’Ironman 70.3 Venice – Jesolo, organizzato e prodotto da Free Event, con la collaborazione di Comune e Consorzio JesoloVenice, offre posti di qualificazione per l’Ironman 70.3 World Championship 2022 che si terrà a St. George, Utah (USA).

sponsored

Il percorso

Nuoto: un unico giro antiorario di 1900 m nelle acque antistanti il faro, che segna il confine tra il Comune di Jesolo e Cavallino. 

Bici: un unico giro di 90 km, pianeggiante e caratterizzato da rettilinei, che attraversa il comune di Cavallino-Treporti, costeggiando la laguna ricca di fauna che separa la penisola da Venezia. Al ritorno si costeggia l’abitato di Jesolo, Cortellazzo e il comune di Eraclea.

Corsa: 21,2 km di corsa in 3 giri, tra la via pedonale del lido di Jesolo e il lungomare, fino alla spiaggia del faro dove è posizionato il giro di boa.

I numeri 2021

1600 atleti partecipanti di cui l’87% è composto da uomini e il 13% da donne.

1.450 partecipanti alla prima esperienza.

Il 60% dei partecipanti è di nazionalità italiana, il restante 40% è rappresentato da atleti europei: tedeschi (10%), inglesi (9%), svizzeri (5%) e francesi (4%).

L’età media degli atleti è di 41 anni.

I vincitori

Hannes Butters GER 03:58:55

Siebe de Winter BEL 03:59:24

Bruno Pasqualini ITA 04:01:02

Le vincitrici

Alicja Pyszla-Basan POL 04:26:14

Sandra Daenzer SUI 04:30:40

Arianna Valenti ITA 04:38:18

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search