Nuova mostra per Alessandro Negrini

Un sensuale sguardo fotografico al tempo della pandemia e della quarantena

Trenta scatti “Fine art” 50×70 in bianco e nero ad alto contrasto: sono le opere che costellano Out of the Dark, la nuova mostra di Alessandro Negrini, allestita con il patrocinio del Comune e ViviJesolo come media partner e visibile fino al 3 ottobre allo Hierbas di via John Lennon, 22. Il fotografo, di origine bolognese, molto attivo in tutto il litorale, conosciuto nei salotti buoni dello shooting con lo pseudonimo di Alex Nero, per la sua terza esposizione personale (la decima collettiva) ha dato vita ad una galleria di nudi artistici che non raffigurano solo avvenenti modelle, ma molto di più: l’uscita dalle tenebre. Appunto, il ritorno alla luce. Realizzati durante l’ultimo anno e mezzo di crisi pandemica, rispetto ad altre opere del Negrini, gli scatti di Out of the Dark si distinguono per semplicità ed essenzialità: una luce conica perpendicolare illumina il soggetto dall’alto, come un salvifico raggio solare che finalmente spezza una lunga e buia notte senza stelle.

Lo spazio dove siede la modella sotto il cono di luce appare, invece, molto ridotto per simboleggiare le limitazioni e le paure a cui tutti ci siamo dovuti piegare. Ad affiancare Alessandro Negrini è stata la moglie, Claudia Marazzato, in arte Agatha De Vil. Ancora una volta indefesso zenit del marito, ispira soggetti, detta suggerimenti, istruisce pose, realizza make-up e impreziosisce l’ennesima mostra. In quest’ultimo lavoro, però, Agatha si pone in punta di piedi, comparendo solo in scatti di coppia, all’insegna di una sensualità poderosa quanto delicata, che accarezza la luce sopra di sé ma non dimentica mai il buio alle proprie spalle.

sponsored

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search