L’inizio fu acqua e vino

«Semo circondai da 60/m uomini caladi dalla Germania, vittoriosi ed in conseguenza liberadi dal timor delle armi austriache»

Ludovico Manin dal discorso dell’ultima seduta del Maggior Consiglio

Era la fine del Settecento, prima i francesi e poi gli striaci (austriaci) si impossessarono di quella che, sino ad allora, era la Serenissima. Da lì nasce la leggenda!

Non essendo gli striaci abituati al vin foresto che si beveva allora a Venezia (nelle isole veneziane il vino prodotto non era sufficiente, così lo si faceva arrivare dai territori di terraferma), vi aggiunsero dell’acqua.
E qui nasce una “bevanda”, così chiamata ancora oggi nelle case dei veci veneziani. Acqua e vin.
Nel tempo, un secolo, si è trasformata in vin sceto con un poco del amaro.
Nelle osterie i nostri veci hanno sempre, magari giocando a carte, bevuto un’ombretta, anche due… meio tre, perché xe el numero perfetto!

Stanchi dello stesso sapore, iniziarono, in base al gusto personale, a sporcare l’ombra con un poco de Cynar, un poco de Rabarbaro, per poi fare il salto di qualità con amaro e scorzetta di limone, cussì a muger non sentiva spussa da vin (così la moglie non sentiva odore di vino).
Altro salto di qualità quando al bar arriva il ghiaccio e, con il ghiaccio, un servizio diverso e anche un mondo più giovane. Vin bianco, magari frizzante, con un toco, uno solo, de giasso, una oliva e Select. A Venezia, dove nasce, era Select, con poca, ma poca, acqua.

Da lì il passo è breve: ci mettono le mani i barmen, arriva una multinazionale del beverage che spinge, i bicchieri cambiano e, in pochissimo tempo, diventa l’aperitivo cool del mondo.

Sì, signori, dalla leggenda degli striaci, passando per i nostri veci, per poi diventare al mondo della mixology oggi, lo SPRITZ Veneto/Veneziano è il cocktail, perché di cotkail si parla, più bevuto – venduto – apprezzato al MONDO!

Scusate, sono le 18.30, vado a farmi uno Spritz in compagnia… Io lo preferisco al Bitter con tanta soda! Voi?

Roberto Pellegrini

About Author /

è uno dei barman più esperti e noti d’Italia. Fiduciario Aibes Veneto e Trentino Alto Adige, si dedica con grande passione alla formazione dei giovani.

Start typing and press Enter to search