L’astuzia

“Ciao ragazzi, sono Net, “un super cagnolone di 30 chili.

Ora sono un fortunato pensionato ma ho avuto un glorioso passato da atleta. Ho frequentato le migliori scuole, ho ottenuto sempre ottimi voti e mi sono distinto nelle gare di nuoto, ho primeggiato nell’agility… insomma, ho avuto le mie soddisfazioni ed ho collezionato diverse medaglie. Per mantenere un fisico asciutto e prestante, però, ho dovuto sempre controllarmi con il cibo, perchè, “ve lo dico in confidenza”, sono un golosone! Dicono che la fame aguzza l’ingegno. Ed è proprio vero. Per tutta la vita son dovuto stare a dieta, ma che fatica! Ed io ho sempre fame! A casa mia vengono serviti due pasti al giorno: uno alla mattina ed uno alla sera. Quando i miei padroni fanno i dormiglioni vado a ricordare loro che è giunta l’ora della colazione. Le porzioni sono sempre pesate, misurate, controllate… una miseria in quelle ciotole.

Ebbene, un giorno, finito il mio pasto in un nanosecondo, avevo ancora tanta fame: mi è venuta in mente una strategia, un po’ pericolosa, ma vincente! Sono andato in giardino ed ho cominciato ad abbaiare ad un “ospite fantasma”. La trappola ha funzionato: la Rea, mia sorella adottiva, ha abbandonato la sua ciotola, quasi piena, ed è uscita precipitosamente abbaiando per vedere chi fosse arrivato. Cosi io, quatto quatto ed in punta di zampe, sono scaltramente rientrato ed ho ripulito per bene anche la sua cena. E poi, con indifferenza, mi sono allontanato. Rea, rientrando, ha cercato il suo pasto: ha grattato la ciotola, l’ha spostata, ha ispezionato i dintorni ma… tutto era sparito! “Chi va a Roma perde la poltrona!”

Carolina Del Tatto

About Author /

Sono Carolina Del Tatto, in Severo. Insegnavo alle scuole elementari; all'inizio della mia carriera ho seguito i bambini con disabilità. Ho orgogliosamente 83 anni ed ho iniziato a scrivere fiabe.

Start typing and press Enter to search