Claudia, l’imprenditrice che fa sognare quando diventa Agatha De Vil

In tanti la conoscono come Claudia Marazzato, l’imprenditrice che segue l’azienda di famiglia a Jesolo. In tanti altri con il nome d’arte Agatha De Vil, dal 2013 è musa e insieme ideatrice della maggior parte dei set realizzati con il marito Alessandro Negrini che porteranno i loro scatti nelle varie mostre tra Venezia e Miami. Laureata in lingue a Milano, l’abbiamo incontrata, per scoprire il vero volto di Agatha De Vil, il cui primo amore rimane il nudo artistico, spogliando il corpo di tutte le sovrastrutture e realizzare delle opere artistiche.

Com’è nata la tua avventura di foto-modella?

«Ho sempre avuto la passione per la foto, da ragazzina facevo i primi autoscatti con la mia reflex. Nel 1995 ho frequentato un corso per fotomodella, continuando però studio l’attività lavorativa nell’azienda di famiglia. L’hobby per la moda e la fotografia è rimasto ed è ripreso con da una decina di anni assieme a mio marito Alessandro (Negrini, ndr): lui scatta e io sono in posa, pur rimanendo il tutto nell’ambito di una passione».

Come definiresti le tue foto?

«Mi metto in gioco ma, soprattutto, mi diverto molto ad effettuare dei cambiamenti di me stessa. Interpreto dei miei alter ego con cambiamenti che non sono mai definitivi».

In tutto questo ci sono anche foto di nudo artistico, sospeso tra eros ed eleganza: impressione corretta?

«C’è anche questo, nulla di morboso e soprattutto si tratta di foto realizzate sempre con il massimo rispetto dei luoghi in cui vengono scattate. Sono foto che prediligo perché sono senza tempo, collegabili solo con lo spazio in cui vengono scattate. Esattamente come un’opera d’arte».

A proposito, perché Agatha De Vil?

«Avevo la necessità di avere un alter ego artistico, separato dalla vita quotidiana e che mi lasciasse libera di esprimermi. Aghata è il nome della mia scrittrice di gialli preferita da Claudia e De Vil è il cognome del personaggio antagonista del film originale “La carica dei 101”. Assieme i due nomi formano un gioco di parole che rappresenta l’altra parte di Claudia».

Agatha De Vil oggi è molto conosciuta, lo avresti mai immaginato?

«No, non lo pensavo, anche perché questa passione è un hobby. C’è molto di Alessandro in tutto questo, io sono il suo soggetto principale e lui ha fatto molte mostre ed eventi, anche internazionali. Non so fino a dove si potrà arrivare. Nei mesi scorsi, per esempio, ho posato rappresentando anche una casa di lingerie, era un’opportunità che non immaginavo all’inizio. Tutto questo è un divertimento, quando non sarà più così sarò io stessa a fermarmi»

A proposito, scattare con tuo marito che effetto ti fa?

«Con Alessandro c’è una grande sintonia che facilita tutto. Non c’è ansia da prestazione, con lui riesco a dare il 100%»

Il posto più insolito dove hai fotografato?

«Ci piace sperimentare, quindi dico un carro armato, ma anche sulla neve e a Venezia in gondola»

About Author /

Sfoglia. Leggi. Ascolta.

Start typing and press Enter to search