Jesolo a un punto di svolta. Il prezioso contributo di ViviJesolo

Jesolo oggi è di fronte ad un punto di svolta. Ha un nome: sostenibilità.  La si ritiene – giustamente, a mio avviso – la chiave per entrare nel futuro. Credo che su questo vi sia una larga consapevolezza. Se la sostenibilità non sarà ridotta a vuota parola, essa esigerà che si ponga mano al complesso settore del turismo, all’organizzazione dei servizi, al sistema-città mettendo in discussione posizioni consolidate e toccando svariati interessi. Di questo, terminata la stagione estiva, dovrà discutere l’intera città perché il tema non riguarda il solo sindaco, né le sole forze politiche o questo o quel gruppo sociale. Dovranno perciò essere rafforzate e allargate le occasioni di approfondimento e di confronto per stimolare la più larga partecipazione. Un contributo particolarmente utile potrebbe essere dato da ViviJesolo.

Se questa pubblicazione potesse continuare ad uscire anche nei mesi invernali potrebbe essere un luogo di conoscenza approfondita e ragionata delle questioni e delle loro implicazioni ed una piazza che dà voce alle opinioni della città, contribuendo così alla formazione di un patrimonio condiviso da larga parte della comunità. ViviJesolo, che per la sua quasi trentennale esperienza è parte della storia jesolana, ha professionalità e capacità all’altezza del compito. Lo so, bisogna fare i conti con le risorse economiche. Ma uno sforzo congiunto di cittadini, imprenditori, associazioni e, perché no?, anche della pubblica amministrazione, potrebbe sortire un effetto positivo. Sarebbe uno stimolo per la nostra comunità verso una partecipazione attiva e consapevole, supporto prezioso per le decisioni più coraggiose.

About Author /

Assessore poi vice sindaco per una decina d’anni, occupandosi di varie materie,tra cui cultura, turismo ed urbanistica. è stato fondatore e direttore de “La Voce di Jesolo”.

Start typing and press Enter to search